Spacciava marijuana, tre anni

BR b GONZAGA. /bb Una condanna decisamente severa quella inflitta ieri dal giudice Cristina Ardenghi a Fabrizio Delogu, 32 anni, originario di Valladoria (Sassari) e residente a Gonzaga, ritenuto responsabile di detenzione di tre etti di marijuana a fini di spaccio, di furto aggravato e di resistenza, pure aggravata, a pubblico ufficiale. Tre gli anni di carcere comminati. Una pena più che raddoppiata rispetto a quella richiesta dal pubblico ministero Elena Pacchioni, contenuta un 1 anno e 2 mesi.BR /b Il difensore di Fabrizio Delogu - l'avvocato Cristina Tarchini - aveva chiesto, invece, l'assoluzione per la resistenza e il furto e il minimo della pena per la contestazione relativa alla droga. Gli episodi per i quali il giovane è finito in manette, risalgono tutti al 28 gennaio di due anni fa e sono accaduti a Moglia.BR La resistenza aggravata a pubblico ufficiale si è concretizzata nel momento in cui Delogu è stato sottoposto a perquisizione, nel corso della quale è stato trovato in possesso di 3 etti di sostanza stupefacente - e segnatamente marijuana - pronta per essere piazzata. Probabilmente agli assuntori della zona. Durante il controllo dei carabinieri, avrebbe brandito al loro indirizzo un casco da motociclista, cercando di ribellarsi.BR La seconda contestazione - come detto - riguarda la detenzione di tre etti di marijuana pronta per essere immessa sul mercato. Il terzo reato per il quale è stato giudicato ieri assieme agli altri, riguarda invece il furto in un'abitazione di un 65enne di Moglia. Secondo l'accusa, Delogu aveva rubato 800 euro che il proprietario teneva nascosti sotto un cuscino. Per introdursi nella casa avrebbe infranto il vetro di una finestra.BR Nel corso dell'interrogatorio, l'imputato ha respinto ogni accusa mentre il pubblico ministero lo ha ritenuto responsabili di tutte e tre i reati contestati. Ha chiesto, pertanto, la condanna a 1 anno e 2 mesi di carcere e 500 euro di multa. Una pena che il giudice - come detto - ha quasi triplicato. A Fabrizio Delogu, infatti, ha comminato ben tre anni. Il difensore ha annunciato che interporrà appello.BR

Giovanni Benvenuti