Amstel, Rebellin torna grande

VALKENBURG (Olanda).Alla quarta tappa di Coppa del Mondo finalmente tocca all'Italbici tornare protagonista nella classica olandese che fa da prologo alla Freccia Vallone e alla Liegi-Bastogne-Liegi, l'Amstel Gold Race di 251 chilometri con partenza da Maastricht ed arrivo in salita sul Cauberg, nei pressi di Valkenburg. A tagliare il traguardo con una volata potente sul suo compagno di fuga, l'olandese della Rabobank Michale Boogerd, è il veneto Davide Rebellin, alfiere della Gerolsteiner che torna al successo nella challange dopo la doppietta estiva del'97.
Rebellin, al suo successo numero 36 in carriera (il primo stagionale), non si e' lasciato stregare sul Cauberg dalla tattica attendista di Boogerd, che parte lungo verso la linea di meta per ricevere dall'italiano una bella lezione.
Sul podio sale anche Paolo Bettini (Quick Step-Davitamon), terzo e primo tra gli immediati inseguitori, davanti ad un Danilo Di Luca (Saeco) apparso come il toscano in crescita in vista della Liegi. Nella classifica generale di Coppa resta leader il tedesco Steffen Wesemann (T-Mobile). Il tempo è come spesso capita da queste parti poco clemente ma la gara, nervosa e vallonata come poche, è subito vivace e ricca di iniziative andate a vuoto. Uno su tutti, quello organizzato dai belgi Johan Van Summeren (Relax-Bodysol) e Jan Kuyckx (Vlaanderen), che fu vice-campione del mondo tra i dilettanti. La loro fuga dura la bellezza di 185 chilometri con un vantaggio massimo sul gruppo di oltre cinque minuti: gli italiani, assieme alla squadra più temuta della vigilia, la Rabobank, lasciano fare, con Danilo Di Luca autore di una caduta attorno al chilometro 60 che lo costringe a sostituire una ruota. A 40 chilometri dal traguardo il plotone è nuovamente compatto e, sul Loorberg, si fa notare lo spagnolo Pedro Horrillo (Quick Step-Davitamon), che si trascina dietro il siciliano Giampaolo Caruso (Liberty Seguros), il belga Johan Coenen (MrBookmaker.com-Palmans) e l'olandese Koos Moerenhout (Lotto-Domo).
Ordine d'arrivo.
1) Davide Rebellin (Ita) Gerolsteiner in 6h 23' 44"; 2) Michael Boogerd (Ola) a 1"; 3) Paolo Bettini (Ita) a 18"; 4) Danilo Di Luca (Ita) st; 5) Peter Van Petegem (Bel) st; 9) Mirko Celestino (Ita) a 53"; 10) Giampaolo Caruso (Ita) a 55"; 12) Luca Paolini (Ita) a 1'00"; 15) Michele Bartoli (Ita) st