Nel consuntivo '98 delle opere stradali interventi conclusi e cantieri aperti per 18 miliardi Spolverina, al via i lavori del rondò E Pavesi assicura: ®Entro la prossima estate verrà aperta la Direttissima per S. Silvestro¯


TIRA un sospiro di sollievo misto a soddisfazione, Giovanni Pavesi,esaminando i resoconti elaborati dagli uffici della Provincia sugliinterventi che riguardano la viabilità. Tutto è infatti andato comeprevisto, rispettando in pieno gli impegni assunti, spiega l'assessoresnocciolando il lungo elenco delle opere realizzate e di quellepronte ad entrare in pista, tutte corredate da somme a nove zeri.Come quella che riguarda i cantieri aperti, che ammonta a quasiundici miliardi, ai quali se ne aggiungono altri tre per i lavori giàappaltati. E tra questi ultimi spicca il rondò sulla Spolverina.Concluso da tempo il progettoesecutivo dell'incrocio a rotatoriaall'altezza del `GattoBianco', la Provincia ha giàpredisposto il bando di garaper realizzare i lavori che verrannoassegnati con asta pubblicail prossimo 1 febbraio.Interventi che comporterannouna spesa di un miliardo e 300milioni, già finanziati tramiteun mutuo della Cassa Depositie Prestiti già concesso. ®Infebbraio verrà quindi aperto ilcantiere e presumibilmente entrola prossima estate sarà possibileaprire la `Direttissima'che collegherà Mantova conSan Silvestro¯, assicura Pavesiconfermando che i lavori perla sistemazione del tratto inquestione stanno procedendo.®Attualmente - spiega - si stalavorando alla costruzione delmanufatto in cemento necessarioper superare il canale delconsorzio di bonifica e dellapiccola rotatoria che consentiràdi accedere direttamenteall'abitato di Levata, evitandocosì di passare per il rondò divia Parri¯. Ma se rondò e Direttissimarappresentano unapriorità, l'assessore non mancadi sottolineare il complessivoimpegno di Palazzo Di Bagnoper un sistema viabilisticoprovinciale ereditato in gravestato di sofferenza. Una situazioneche Pvesi definisce ®sotto-dimensionatarispetto allereale esigenze di un trafficosempre più intenso¯ ed allaquale l'ente ha cercato di porrerimedio con un'autenticapioggia di miliardi. Quasi ventuno,se si considerano i lavoriultimati quest'anno, i cantierigià aperti e le opere già appaltate,ai quali vanno aggiunti altri10 miliardi di interventi cheverranno assegnati già a partiredal prossimo mese di gennaio.®Uno sforzo progettualee finanziario enorme, che imponealcune scelte strategichee politiche di fondo¯, aggiungePavesi riferendosi in particolarealla reintroduzione dellaTosap, che tante polemicheha suscitato tra i consiglieriprovinciali. E' infatti a questotributo, riproposto sotto formadi canone, che la Provinciasi affiderà per avviare quelpiano di recupero del patrimonioscolastico al quale dovràfar fronte dopo aver `ereditato'gli istituti superiori dai Comuni.®Ma servirà anche unintervento mirato sul controllodella gestione dell'ente¯, aggiungel'assessore, accogliendocosì la richiesta di qualificarela spesa complessiva dell'entepartita sia dai banchi dell'opposizioneche della maggioranza.E proprio per darecorpo a quest'intenzione, spiegache si sta studiando la possibilitàdi accorpare in un unicoappalto quella miriade diinterventi che rientrano nellamanutenzione ordinaria.

Roberto Marchi