Usa, il labrador e la bambina: carezze, leccate e finale da ribaltarsi

video Che tra i due ci sia un'intesa è chiaro: "La adora" scrive sui social la mamma della bimba e proprietaria del cane. Tra l'altro i labrador hanno una passione per i bambini. Ma questa piccola si prende parecchia libertà con l'amico a quattro zampe che peserà 4-5 volte più di lei. Dunque se è vero che lui da lei accetta tutto e riempie la piccola di baci-leccate è pure vero che un calcetto di piacere la può fare ribaltare. Fortunatamente nella morbida erba alta del giardino di casa a Dover, New Jersey.  (video Reuters)

Messico: il drone "vede" una strana balena, poi la danza delle mante nell'oceano

video Località: Capo San Luca, Baja California Sud. Posizione: dal cielo, dall''occhio' di un drone. "Ero con i miei amici in Messico per il mio 26 compleanno - racconta sui social il proprietario della macchina - in una sperduta spiaggia della baia. Stavamo ammirando l'alba quando abbiamo visto un enorme branco di mante saltare tutte insieme. Le ho riprese mentre uscivano dall'acqua in massa. Hanno continuato a saltare per circa 5 minuti prima di smettere nello stesso istante".  (video Reuters)

Sea Watch, Conte: "Se Merkel chiede di Carola le chiederò di manager Thyssen"

video Il presidente tedesco Frank-WalterSteinmeier difende Carola Rackete, il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte da Bruxelles dice la sua caso Sea Watch: "Se la Merkel mi parlerà di Rackete (la capitana tedesca della nave della ong) non lo so, ma potrebbe essere l'occasione per chiedere se c'è stata e a che punto è l'esecuzione della pena dei due manager della Thyssen condannati in Italia con regolare processo esaurito in tutti i gradi di giudizio". Continua il premier italiano dal vertice sulle nomine Ue: "Aggredire verbalmente e insultare la capitana è scorretto, ma dalla ong è arrivato un ricatto politico nei confronti del governo italiano. Adesso ci sono dei giudici che se ne stanno occupando".  (video Ansa)

Sea Watch, Linardi: "La difesa del presidente tedesco? Carola in contatto con la sua ambasciata"

video "Non so se Carola abbia saputo delle critiche all'arresto da parte del presidente tedesco, ma comunque è in contatto con l'ambasciata tedesca", dice Giorgia Linardi di Sea Watch in conferenza stampa da Lampedusa. Racconta anche dei contatti che si sono cercati per trovare la disponibilità degli stati europei ad ospitare i 40 migranti salvati dal mare dalla nave della ong: "Trattativa che non è servita". di Giorgio Ruta

Napoli, la folla in attesa sulle banchine della cirumvesuviana di Ercolano

video Una massa di persone in attesa sulle banchine della stazione circumvesuviana stazione di Ercolano. In molti attraversano i binari, mettendo rischio la propria incolumità. "Queste immagini - denuncia Adolfo Vallini del sindacato USB- mostrano chiaramente l'approssimazione con cui vengono gestiti i servizi di trasporto in Campania e il pericolo che regna sulle banchine a causa dei tantissimi utenti in attesa dei pochi treni programmati. Un servizio di trasporto pubblico totalmente inadeguato e che mostra, con chiarezza, l'incapacità della politica regionale di garantire servizi efficienti, efficaci e sicuri".

Sea Watch, Linardi: "Da Gdf manovra ostruttiva, Carola non voleva bombardare. Nessuno ha fermato chi la insultava"

video "Noi crediamo che sia irresponsabile che anche nel momento in cui è stato violato un alt si faccia questo tipo di manovra ostruttiva nei confronti di una nave che non voleva certamente bombardare". Giorgia Linardi, portavoce della Sea Watch, punta il dito sulla manovra della motovedetta della Guardia di Finanza urtata dal mezzo della ong mentre ancorava in porto a Lampedusa nonostante il divieto dell'autorità portuale. L'organizzazione difende la comandante Carola Rackete che ha forzato il blocco per sbarcare dopo 17 giorni di stallo i migranti raccolti in mare. "Stessa attenzione non hanno avuto le forze dell'ordine per la gente che insultava al porto", sottolinea Linardi. di Giorgio Ruta

La portavoce di Trump si apre la strada a spallate tra gli agenti della Corea del Nord

video Stephanie Grisham, già capo comunicazione di Melania Trump e da pochi giorni nuova portavoce della Casa Bianca, è finita nel mezzo di uno scontro fra le forze di sicurezza nord coreane e i media americani a seguito del presidente Donald Trump. In un video diventato virale Grisham si fa strada tra gli uomini della security nordcoreani per creare un varco per i giornalisti americani così da farli assistere allo storico terzo incontro fra il presidente americano e il leader nord coreano Kim Jong un. Dalle spinte Grisham è uscita leggermente ferita, con qualche livido dovuto ai brutti colpi incassati. L'incontro fra i due leader è avvenuto nella zona demilitarizzata del 38mo parallelo al confine tra le due Coree.video da Reuters