Chelsea, il portiere rifiuta il cambio di Sarri: il tecnico italiano inferocito in panchina

video Maurizio Sarri ordina il cambio, ma il giocatore si rifiuta di uscire e il tecnico va su tutte le furie. Nel corso degli ultimi minuti dei tempi supplementari di Chelsea-Manchester City, incontro valido per la finale di Coppa di Lega inglese, l'allenatore toscano dei Blues si è imbufalito dopo il rifiuto del suo estremo difensore, lo spagnolo Kepa Arrizabalaga. Al termine del match però è stato lo stesso Sarri a chiarire la situazione: "Volevo sostituirlo prima dei calci di rigore perché pensavo avesse i crampi, ma lui stava bene e per questo ha rifiutato il cambio. Ho capito meglio il suo gesto quando il medico della squadra è tornato in panchina e mi ha informato sulle sue condizioni". Per la cronaca l'incontro è stato vinto dal Manchester City, che ha avuto la meglio sulla squadra di Sarri ai calci di rigore. Video: Bein Sports

Luca e Paolo, la parodia di 'Teorema' è un inno anti-Salvini. "Prendi una barca, trattala male"

video Nel corso dell'ultima puntata di "Quelli che il calcio", programma in onda su Rai 2, Luca e Paolo hanno cantato una versione di 'Teorema', canzone di Marco Ferradini del 1991, cambiando il testo della canzone. Il riferimento, neanche troppo celato, è alla politiche sull'immigrazione del governo. "Prendi una donna trattala male, lascia che ti aspetti per ore", diventa così "Prendi una barca, trattala male, dille che non può attraccare". Luca Bizzarri aveva avvertito i telespettatori pochi minuti prima dell’inizio del programma, con un messaggio su Twitter: "Oggi io e Paolo canteremo una canzone a Quelli che. Volevo salutarvi prima, nel caso non ci si vedesse più". Video: Rai

Da "Seguo il vento" a "Si mangia bene": a Bari tra i 14mila votanti alle primarie del centrodestra

video Quattordicimila votanti alle primarie di centrodestra a Bari. È il risultato in termini di partecipazione della consultazione popolare per individuare il candidato sindaco alle comunali di maggio. Alla Fiera del Levante sono arrivati da tutti i quartieri per esprimere la propria preferenza. Non tutti, però, hanno voluto rivelare ai microfoni la scelta fatta nella cabina elettorale.di Francesca Russi e Gianvito Rutigliano

Salerno, immigrato registra col telefono episodio di razzismo in ospedale: "Tu devi morire"

video Un uomo disteso su una barella riprende se stesso con il cellulare. In sottofondo, una voce femminile ripete: "Tu devi morire, non ti voglio vedere più". E' questo il contenuto di un video pubblicato su Facebook da un 20enne della Costa d'Avorio, Souleymane Rachidi. Il video viene diffuso da un consigliere regionale dei Verdi, Francesco Borrelli, che condanna ogni atto di razzismo: "Avvierò una serie di verifiche in primo luogo per sapere se il ragazzo ha sporto regolare denuncia sull’accaduto o se deve essere aiutato a farlo e se sarà confermato l’inaccettabile comportamento chiederò la sospensione dei responsabili”, afferma Borrelli. Il giovane, residente nella Valle dell'Irno, denuncia sul social network di essere rimasto vittima dell'episodio di razzismo nella notte tra venerdì e sabato, al pronto soccorso dell'ospedale di Curteri di Mercato San Severino, nel Salernitano. "Io sto male e c'è qui una signora che mi dice che devo morire. Sull'episodio l'Azienda sanitaria di Salerno ha aperto un'indagine interna, per accertare con esattezza come siano andate le cose. "Abbiamo subito avviato tutte le verifiche per appurare cosa è accaduto", annuncia il dg Giuseppe Longo, "ma qualunque sarà l'esito è importante tener presente che nel settore sanitario è fondamentale ancor di più il rispetto della dignità e dei valori della persona umana". Video: Facebook

L'Orient Express fa tappa a Livorno, viaggio all'interno delle carrozze

video Per la prima volta l'Orient Express si è fermato a Guasticce, in provincia di Livorno, per la manutenzione straordinaria effettuata ogni anno durante il periodo invernale. Tutte le carrozze sono quelle originali degli anni '30, con arredi intarsiati in madreperla, marmi e cristalli, una boutique, un bar e il ristorante, una suite e musica live dal pianoforte per un viaggio che attraversa l'Europa da Londra a Istanbul. Non mancano però le modernità, anche se ben nascoste, come il wifi, i bagni ammodernati nelle cabine e il sistema di condizionamento. Video Giulio Schoen