Chitarre, violini e fisarmoniche: così Milano "veglia" su Fabrizio De André

video A vent'anni dalla morte di Fabrizio De André, avvenuta proprio nel capoluogo lombardo dove il cantautore genovese aveva lungamente vissuto, in centinaia si sono ritrovati con chitarre e testi alla mano per ricordare l'indimenticabile Faber. Un grande gruppo al centro della scalinata del Duomo ha dato inizio alla ormai consueta "Cantata anarchica", interpretando brani conosciuti e meno conosciuti di De André, ma in diversi punti del sagrato altre persone hanno dato vita a esibizioni e cantate maggiormente intime. Ad accomunare tutti, però, la medesima voglia di cantare assieme. di Andrea Lattanzi

Amatrice, i residenti a due anni e mezzo dal terremoto: "Per noi anziani non c'è nulla, nemmeno l'ospedale"

video Elisabetta, Piera, Italo: sono alcuni dei residenti di Amatrice che a due anni e mezzo dal terremoto che ha colpito il centro Italia il 24 agosto del 2016 raccontano le condizioni in cui vivono oggi in questo lungo inverno. "Per noi vecchi qui non c'è più niente - spiega Italo dalla frazione di Collepagliuca - nemmeno l'ospedale, la prima cosa che ci servirebbe. Siamo tutti anziani, ormai". a cura di Paolo Brera,Video: Alessandro Serranò / Agf

Milano, #Uniti contro il governo, Sala: "Riparta da qui un pensiero di sinistra".

video Mainfestazione in Piazza della Scala a Milano contro il governo, la finanziaria e il decreto sicurezza all'insegna dell'hashtag #Uniti. Presente anche il Sindaco, Giuseppe Sala: "Siamo noi che nelle città gestiamo le tensioni e la convivenza, troveremo delle formule per aiutare chi attraverso il decreto sicurezza perderà dei diritti".Con lui anche Don Gino Rigoldi: "Uniti per dire che noi siamo per l'accoglienza: gli stranieri vanno rispettati, anche quando sono poveri". di Alessandro Camagni

Chitarre ed emozione, a Bologna oltre mille al concerto anarchico in ricordo di De André

video L'appuntamento era in piazza Maggiore, a vent'anni dalla scomparsa di Faber: e oltre mille persone hanno risposto all'appello per ricordare Fabrizio De André con un "concerto anarchico" fra cori, chitarre e i bagliori dei cellulari. "La ballata dell'amore cieco", "Dolcenera", "Don Raffae'", "Il bombarolo" alcuni dei brani più celebri eseguiti dai partecipanti al concerto spontaneo. di Luca Bortolotti

Napoli mini-contestazione di 3 ex M5s fuori al Diana, prima dello show di Grillo

video Mini-contestazione di un gruppetto di ex M5s per Beppe Grillo, di scena questa sera (venerdì 11), al teatro Diana di Napoli col suo spettacolo "Insomnia". Poco prima dell'inizio dello show, tre ex militati del Movimento 5 stelle sono giunti davanti all'ingresso del teatro. Uno di loro ha aperto un cartello di protesta con la scritta: "Grillo, basta con gli spot elettorali, basta con le bugie. In politica ci vuole serietà. I teatrini falli al teatro". I tre contestatori hanno ingaggiato un battibecco con alcuni simpatizzanti del Movimento 5 Stelle. Video di Ottavio Lucarelli

De Andrè, Dori e il "Faber che mi manca, ma è di tutti"

video "Faber è di tutti, è un bene da condividere: non ne sono mai stata gelosa, neanche quando stavo con lui da moglie, figuriamoci ora". Dori Ghezzi è stata la madrina dell'incontro pubblico organizzato a Genova per ricordare Fabrizio De Andrè, a 20 anni dalla morte del cantautore poeta. "Mi manca molto, Fabrizio è stata ed è una voce che ti cattura e non ti lascia più, ti accompagna per sempre, e condividere mi sembra un modo per non dimenticare, per mantenere il ricordo di qualcuno che ha significato molto per tutti". Un simbolo di libertà e impegno, che anche in questa Italia in difficoltà "avrebbe fiducia nell'umanità: la storia del mondo è fatta di flussi e riflussi, sarà sempre così, arriveranno tempi migliori". Videoservizio di Matteo Macor

Udine, ecco la signora che ha in casa il museo dei puzzle

video A casa di Daniela Compassi la passione per i puzzle si è trasformata in arte, un vero e proprio museo privato, tra gioco e passione. Una raccolta lunga oltre quarant’anni e che oggi fa di lei l’indiscussa signora dei puzzle friulana. Nella sua piccola abitazione di Udine ce ne sono più di novanta appesi tra cucina e camere da letto. Alcuni addirittura in bagno e sul terrazzo. La cantina ne ospita altri ottantadue che, sommati ai tanti regalati o ceduti, porta a superare quota duecento (video di Gabriele Franco):

Australia, l'ace mai visto di Tomic sul match point: Kyrgios resta di stucco

video Al Kooyong Classic, torneo di esibizione che si disputa ogni anno a Melbourne, una settimana prima degli Australian Open, gli spettatori hanno assistito a un bizzarro epilogo del match tra Tomic e Kyrgios. Avanti 6-3 5-4, con il servizio a favore e il punteggio di 40-15, l'australiano Tomic ha sfoderato un numero da giocoliere, ingannando il rivale che si apsettava un servizio 'tradizionale'. Tomic invece ha fatto cadere dalla mano una seconda palla e ha servito da sotto facendosi passare la racchetta tra le gambe. Con questo punto il tennista si è aggiudicato l'incontro tra lo stupore dei presenti, dell'arbitro e dello stesso Kyrgios, che trattandosi di un match di esibizione alla fine ci ha riso su. Video: Kooyong Classic

Palermo, Ferrandelli abbraccia Tabacci: "Non escludo candidatura alle europee"

video I Coraggiosi di Fabrizio Ferrandelli saranno "un pilastro della strutturazione di Europa sul territorio siciliano". Al Noviziato dei Crociferi l'ex candidato a sindaco di Palermo ha incontrato il leader nazionale Bruno Tabacci e centinaia di simpatizzanti. Nel pubblico c'è anche il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Orlando: "Sono curioso". In vista delle Europee, Ferrandelli non esclude la sua candidatura, "ma non è la priorità". di Giorgio Ruta

Castel Volturno, mazzette e favori sessuali in Comune: sei arresti

video C’era un “consolidato sistema corruttivo” al Comune di Castel Volturno (Caserta), imperniato sul dirigente e i dipendenti dell'Ufficio tecnico e con la complicità della Polizia Municipale e professionisti privati. Un sistema in cui i permessi e le autorizzazioni amministrative erano oggetto di un vero e proprio mercimonio, in cui il prezzo della corruzione era il più vario, dalle tradizionali mazzette ai viaggi, dalle forniture di cibo alle prestazione sessuali, consumate direttamente nei locali del Municipio. È quanto ipotizza l'indagine della Procura di Santa Maria Capua Vetere e dei carabinieri del Reparto Territoriale di Mondragone, che ha portato sei persone agli arresti. L'ARTICOLO - Castel Volturno, prestazioni sessuali in Comune in cambio di licenze edilizie: sette ordinanzevideo Carabinieri Caserta