Repubblica Ceca, come in un flipper: le auto scivolano sul ghiaccio e nessuno riesce a fermarle

video Diverse persone hanno provato in tutti i modi a fermare un'automobile, dopo che ha iniziato a slittare incontrollata sul ghiaccio. Ma né il guidatore né un ragazzo intervenuto per prestare soccorso sono riusciti a evitare l'impatto prima con un furgone, poi con un'altra vettura ferma in una piazzola di sosta. È successo vicino al Snezka, il monte più alto della Repubblica Ceca (al confine con la Polonia)  Video: Facebook/Severe Weather Europe

Polonia, la tempesta di neve blocca l'uscita: i meteorologi creano una via di fuga

video Una tempesta di neve si è abbattuta a Zakopane, cittadina nel sud della Polonia, costringendo alcuni meteorologi a escogitare una via di fuga. Alcuni metri di coltre bianca si sono infatti depositati davanti alla porta della stazione meteorologica in cui si trovavano. 'Armati' di sci e racchette, gli uomini hanno creato una sorta di sentiero e si sono arrampicati sulla neve  Video: Facebook/Marcin Gabrys

Torino, andarono a combattere contro l'Isis: la procura chiede la sorveglianza per 5 foreign fighters

video La procura della Repubblica di Torino ha chiesto la sorveglianza speciale per 5 giovani appartenenti all'area antagonista (sono attivisti dei centri sociali "Asilo" e "Askatasuna"), che in tempi diversi sono andati in Siria per unirsi alle Ypg, le "Unità di milizia popolare" curde che combattono, fra l'altro, contro l'Isis. “Abbiamo ricevuto un addestramento militare sicuramente insufficiente per combattere in Siria con armi che sono residuati bellici Russi – Spiega Davide Grasso – In Italia non abbiamo mai fatto appelli alle persone per andare a combattere e vado fiero di una scelta che rifarei”. di Alessandro Contaldo

Luzzara, il sindaco Costa spiega l'ordinanza contro l'odio e la cattiveria della rete

video A Luzzara è vietato essere cattivi (anche sui social). Lo dispone una singolare ordinanza del sindaco Andrea Costa, segretario provinciale PD. In dettaglio il provvedimento vieta «ogni esibizione di cattiveria, rancore o rabbia, sia essa perpetrata verbalmente nei luoghi pubblici o nelle cosiddette "piazze virtuali" dei social», come pure «ogni atto fisico teso a recare offesa a singoli o gruppi di persone» e, più in generale, «ogni forma di violenza». Con l'atto si invita inoltre ogni residente di Luzzara o «persona che dovesse transitare sul territorio comunale», a «segnalare opportunamente la violazione di tale divieto alla scrivente autorità attraverso la casella di posta elettronica stopcattiveria comune.luzzara.re.it», fornendo le prove, per quanto possibile, della violazione come «screenshot di pagine web, foto di messaggi pubblici, registrazioni audio o video, o la testimonianza da parte di soggetti».

Parigi, la prima manifestazione del 2019 dei gilet gialli: "Referendum popolare, contro povertà e vita disumana"

video I gilet gialli tornano in piazza a Parigi nella prima manifestazione del 2019 per protestare contro il governo francese. Nella capitale francese sono in programma due cortei: il primo dal Municipio si dirigerà verso il Palazzo dell'Assemblea nazionale, mentre il secondo si svolgerà sugli Champs Elysees. "Vogliamo che le persone possano vivere degnamente", dice Virginie, ex infermiera nelle banlieues. "Credo che l'obiettivo di molti di noi sia un referendum di iniziativa popolare. Per il momento abbiamo ottenuto solo parole vuote, grandi discussioni ma niente di concreto" Intervista del nostro inviato Paolo Griseri

Bologna, nessuna traccia dell'anziano disperso sui colli: le ricerche proseguono

video Terzo giorno di ricerche, sui colli di Bologna, dell'ottantenne disperso dopo una passeggiata a Sabbiuno, al confine con Sasso Marconi. Oltre trenta tecnici del Cnsas stanno scandagliando le zone di ricerca insieme ai vigili del fuoco, carabinieri e Protezione civile di Sasso Marconi e Valsamoggia. In giornata è previsto anche un sorvolo di un elicottero del 3 Reparto Volo della Polizia video Soccorso alpino

A Trieste partenza alle 6 per 150 atleti della Corsa della Bora

video Quando ancora faceva buio, mentre per molte persone la sveglia doveva ancora suonare, 150 atleti stavano solcando la partenza della S1 Ultra - dal campo sportivo di Visogliano - la gara più lunga della Corsa della Bora con i suoi 164 chilometri tra i sentieri del Carso italiano e sloveno; i più veloci la completeranno in 30 ore circa. Domani prenderanno parte gli altri circa 1400 sportivi, provenienti da una trentina di Paesi, alle altre tre gare (8km, 21km e 57km).