Mazzariol, voce della generazione Z: "Come mi vedo a 60 anni? A Barcellona"

video "Com'è la mia vita a 20 anni? Ho tanti strumenti e possibilità che prima non c'erano". Così Giacomo Mazzariol, 21 anni, autore del progetto 'Generazione Z', blogger e scrittore (suo il libro 'Mio fratello rincorre i dinosauri' dove ha raccontato la storia del fratello che 'ha un cromosoma in più', ovvero il nostro modo di vedere le persone con sindrome di down e il loro modo di vedere la vita), racconta il suo essere giovane. In risposta al superamento, per la prima volta dal 1861, di chi ha oltre sessant'anni rispetto agli under 30. "Come mi vedo a 60 anni? Magari a Barcellona. E non senza tecnologia", dice. Per migliorare la condizione di vita degli under 30 Giacomo ha una sua idea: "Dopo il liceo ci viene raccontata la vita così: studia, fai master, poi pensa a metterti a posto. Io vorrei incentivi di stabilità, vorrei una narrazione diversa. Non è sbagliato che a 23 anni un ragazzo sia pronto a fare famiglia"

Parizio Rispo testimonial della settimana della lingua Italiana nel mondo

video Parizio Rispo testimonial della Settimana della lingua Italiana nel mondo. L’attore di teatro, televisione e grande schermo, produttore cinematografico e autore di commedie, ha prestato la sua immagine per il video della campagna del Ministero degli Esteri, diffusa nel mondo una volta l’anno per celebrare la lingua di Dante. Ha impersonato infatti il ruolo di un pescatore che cuce la sua rete in un percorso visivo che racconta la presenza di sistemi di reti virtuali per la diffusione dell’italiano nel mondo. Il video è stato prodotto da Italica, società con sede a Napoli e realizzato da i-Italy, società di New York. l Ministero degli Affari Esteri ha deciso infatti di dedicare alla Rete la XVIII edizione della Settimana della Lingua italiana alla rete. L'iniziativa, come ogni anno ormai dal 2001, coinvolge con oltre 1300 eventi, in 80 Paesi, 130 ambasciate e istituti di cultura italiani all'estero. In tutte queste occasioni verrà proiettato il video. L’attore Patrizio Rispo, presentatore in varie manifestazioni, ambasciatore di importanti onlus come l'Unicef, è molto conosciuto nel mondo per la sua partecipazione alla serie televisiva Un Posto al Sole che, tutti i giorni feriali della settimana, accompagna da anni, per circa mezz’ora, le serate della Rai. Non è la prima volta che Patrizio Rispo presta il suo volto, lo ha fatto spesso in occasione di eventi di solidarietà e volontariato, per combattere attraverso la sua popolarità tematiche delicate e situazioni disagiate. Oggi la lingua italiana nel mondo gode sempre più successo, ma ha bisogno di essere sempre più promossa, soprattutto presso i giovani. Il video, che unisce concetti legati alla rete virtuale con l’immagine, impersonata da Patrizio Rispo, di un pescatore napoletano, risulta estremamente efficace e di grande impatto. Al termine della Settimana, a Villa Madama a Roma si terrà la III edizione degli Stati Generali della Lingua italiana nel mondo dove verrà riproposto il video. Il giorno successivo i partecipanti si recheranno in udienza dal Presidente della Repubblica. Agli Stati Generali parteciperanno, tra gli altri, linguisti, docenti italiani e stranieri, scrittori e attori e verranno diffusi i dati aggiornati sulla diffusione della lingua italiana nel mondo. Video: Youtube iitaly

Elezioni in Trentino, Messner: "Vittoria di Salvini? Facile prendere i voti se fai miliardi di debiti"

video "Non è vero che i sudtirolesi di lingua tedesca si sono messi con Salvini, lo hanno votato gli italiani". Reinhold Messner commenta il risultato delle elezioni in Trentino-Alto Adige dove la destra ha conquistato il governo della Regione. Il popolare alpinista e scrittore italiano critica le scelte del governo: "È facile fare miliardi di debiti e avere i voti, se non porta risultati tra due anni questa politica è finita" spiega Messner. Intervista di Mario De Santis / Radio Capital

X Factor, Elio ironizza sulla 'manina' per truccare il programma: "Che non si dica che infrangiamo la legge"

video Durante la presentazione dei live di X Factor, Elio, giudice del programma 'alter ego Strafactor', si è lasciato andare a una battuta di satira politica: l'ex cantante della band 'Elio e le Storie Tese' si è rivolto al capo della produzione Sky, Nils Hartmann. "Ti chiedo se puoi trovare un trucco, ad esempio una 'manina' che possa fare in modo di ripescare l'artista scartato e darlo a noi", ha detto Elio. Il riferimento è alla 'manina' che secondo Di Maio avrebbe manipolato il decreto Fiscale Video di Edoardo Bianchi

Napoli, raccolta firme per introdurre l'educazione alla cittadinanza a scuola

video A Palazzo San Giacomo è stato allestito il primo banchetto per la raccolta di firme a sostegno della proposta di legge che chiede d'istituire l'educazione alla cittadinanza come insegnamento obbligatorio in tutte le scuole. L'obiettivo è quello di rafforzare il senso delle regole di convivenza, il valore della partecipazione civica, la cognizione dei diritti e dei doveri del cittadino, con uno studio approfondito della Costituzione repubblicana. L'educazione civica fu introdotta a scuola nel 1958, affidata per due ore al mese al docente di storia. Questa proposta di legge chiede di elevarla a disciplina autonoma con un'ora settimanale in tutte le classi e con la valutazione dell'apprendimento come per ogni altra materia curricolare. Per sostenere questa proposta di legge i cittadini napoletani possono firmare entro il 5 gennaio 2019 a Palazzo San Giacomo e in tutte le municipalità. Indirizzi e orari su www.comune.napoli.it.

Piacenza, risse tra adolescenti organizzate sui social: il video delle violenze

video Risse su appuntamento tra adolescenti organizzate attraverso i social network. È il fenomeno che sta caratterizzando gli ultimi fine settimana a Piacenza. A mobilitare il web un gruppetto di ragazzi che postando la notizie di eventi sui social invitano altri coetanei ad assistere allo 'spettacolo'. Solo sabato scorso sono stati identificati dalle forze dell'ordine 69 teenager. Da qui l'appello del questore di Piacenza, Pietro Ostuni, a non farsi coinvolgere in episodi violenti. "La nostra attenzione rimane alta. Chiedo ai ragazzi - ha detto il Questore - di evitare di assistere a questi confronti e ai genitori di vigilare su quanto succede ai loro figli". Video: Telelibertà Piacenza