Il pentito in bicicletta che sfida la mafia: ''Non lascio la Sicilia, se ne vadano i boss''

video Stefano Lo Verso, l’ex autista del capomafia Bernardo Provenzano, è tornato a vivere nel suo paese, Ficarazzi, alle porte di Palermo. E adesso la commissione speciale per i collaboratori di giustizia gli ha negato il programma di protezione, perché per legge i pentiti devono restare lontano dalla propria terra, in una località segreta. “Ma io non me ne vado”, dice lui. “Voglio stare vicino ai miei familiari, anche se so che sono un morto che cammina. La mafia non perdona. Io vado in giro in bicicletta, così quando i mafiosi vorranno mettere in atto la loro vendetta sanno dove trovarmi”di Salvo Palazzolo e Giorgio Ruta

Valencia, la rabbia dei tifosi di Valentino: ''Oggi è morto il motociclismo''

video All'uscita dell'autodromo di Valencia, la rabbia dei tifosi di Valentino Rossi per quello che ritengono un biscotto evidente tra Jorge Lorenzo e Marc Marquez è incontenibile. "Era tutto deciso, è una cosa indegna per il motociclismo", "Dopo un trattamento del genere Valentino dovrebbe andarsene in Superbike, così vediamo chi lo guarda ancora il MotoGp"(di Francesco Gilioli e Antonio Nasso)

California, paura per la luce misteriosa in cielo: ma è un missile

video Paura per una luce misteriosa nel cielo di Orange County, in California: un meteorite? Un'invasione aliena? Un missile dell'Is? Sui social network si sono scatenate le ipotesi più fantasiose e curiose sulle origini di quel fortissimo fascio di luce che dopo un "flash" blu si faceva sempre più grande, ripreso da molti video amatoriali mentre saliva verso il cielo. In realtà, come ha chiarito lo sceriffo della contea, si è trattato di missile "Trident" lanciato dal sottomarino Kentucky nell'ambito di un test balistico al largo della California

Bologna, disordini in piazza Maggiore: rissa tra leghisti e contestatori dei centri sociali

video Mentre Silvio Berlusconi parla dal palco allestito in piazza Maggiore alcuni contestatori dei centri sociali si sono scontrati con i leghisti. La presenza dei ragazzi ha scatenato l'ira dei militanti. Urla, calci e pugni tra la folla fino all'intervento degli uomini della sicurezza che hanno scortato i giovani fuori dalla piazza, oltre le transennedi Silvia Valenti e Alberto Marzocchi