Roberto Benigni a Ballarò: "Il Pd? Unica opposizione a Renzi"

video L'ospite più atteso di Ballarò, Roberto Benigni, non interviene in diretta. Battute e riflessioni si alternano in un'intervista-chiacchierata registrata con Massimo Giannini. "Il Pd esiste ancora?" chiede il giornalista. Benigni risponde così: "Certo, e menomale che c'è, perché è l'unico che riesce a fare opposizione a Renzi".Le Renzi-girls, "addirittura un ministro in topless", dice Giannini; "è una cosa bellissima, un traguardo aquisito: ci sono le famose quote rosa, ma la meraviglia di avere ministri donna è una cosa straordinaria, e non si può più tornare indietro, è un concetto entrato nella nostra testa

Art. 18, Cuperlo: "Anche nel Pd c'è chi vuole modifica radicale"

video A margine della direzione nazionale del Pd, il deputato dellla minoranza dei democratici interviene nel dibattito sulle possibili modifiche all'articolo 18 dello statuto dei lavoratori riguardo ai licenziamenti nell'ambito della legge delega sul lavoro. "Bene il contratto a tutele crescenti, ma poi i figli devono avere le stesse garanzie dei padri", dice il presidente della Commissione Lavoro alla Camera Cesare Damianovideo di Marco Billeci

Pd, Bersani: "Nuova Leopolda? Se posso dire la mia, ci andrei"

video "Sarebbe simpatico trovare un posto dove confrontarsi e poter dire le proprie idee, c'è da farlo alla Leopolda? Basta potersi aiutare". Così l'ex segretario del PD, a margine della direzione del partito, commenta l'ipotesi avanzata dal ministro Boschi di una nuova convention dei democratici da tenersi il prossimo ottobre a Firenze, sul modello di quelle organizzate negli anni scorsi dal premier Renzivideo di Marco Billeci

Ucraina: deputato filorusso aggredito e gettato nel cassonetto

video Il deputato filorusso Vitali Zhuravski è stato aggredito e scaraventato in un cassonetto da una folla di manifestasti nazionalisti riuniti in protesta di fronte al parlamento di Kiev. Zhuravski, parlamentare eletto tra le fila del partito delle Regioni (lo stesso dell'ex presidente Victor Ianukovich) e vicesindaco di Kiev nel 2006, è stato costretto ad entrare nel cassonetto, mentre la folla gli gettava addosso uno pneumatico

Matrimoni gay, Mika "Non un pericolo, ma una cosa ovvia"

video Il cantautore libanese, giudice di X-Factor, è da tempo impegnato nella battaglia per il riconoscimento delle unioni omosessuali. E nel primo giorno di trascrizione degli atti attestanti il matrimonio contratto all'estero commenta: "Le unioni gay non sono un pericolo: come possiamo dire no ad una parte di società che vuole essere riconosciuta e protetta dal sistema? E' una stupidaggine. Ci vuole tempo: si deve andare avanti parlandone in modo chiaro perché sono un diritto ovvio"video di Elena Peracchi