Pullman in fiamme sulla Roma-Fiumicino

video Paura sulla Roma-Fiumicino, dove un pullman è stato avvolto dalle fiamme. Poco dopo le 19 il veicolo ha preso fuoco all'altezza di Ponte Tevere. Al momento dell'incendio, nel pullman non c'erano passeggeri a parte il conducente, che è riuscito a scendere e ha chiamato i soccorsi senza riportare ferite.

Maroni: ''Cantone deve avere poteri investigativi della magistratura, altrimenti non serve''

video A Milano per la commemorazione del commissario Luigi Calabresi, il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni entro nel merito delle polemiche legate si poteri d'inchiesta del presidente dell'autorità anticorruzione Raffaele Cantone. "Il governo deve fare un decreto che dia a Cantone gli stessi poteri investigativi che ha la magistratura, altrimenti non serve a niente"(di Tiziano Scolari)

Jonio, relitto con tritolo: il deposito sottomarino della 'ndrangheta

video L'esplosivo nella stiva del mercantile ''Laura C'', affondato da un sommergibile nel 1943 al largo della costa calabrese, davanti a Saline Ioniche. La nave trasportava stoffe, liquori e macchine utensili, ma una serie di sopralluoghi compiuti dai sub a metà degli anni '90 portarono alla scoperta del tritolo che le voci dell'epoca quantificarono in 700 tonnellate. Successivamente, per evitare prelievi, la nave fu piombata dai militari e resa inaccessibil.Ieri sono state avviate le delicate operazioni di recupero del materiale eseguite dai sommozzatori della Marina militare, con il coordinamento del capo della Dda di Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho

Cannonate dell'esercito nel mare di Agrigento

video Agrigento. Si sparano cannonate a pochi chilometri dalla Valle dei Templi di Agrigento e in una zona che la Regione Sicilia ha individuato come riserva naturale. Ma che invece Esercito e Nato utilizzano come poligono di tiro. Il video, diffuso dall'associazione ambientalista MareAmico, che da mesi si sta battendo affinché l'Esercito trovi un altro luogo per le sue esercitazioni, mostra chiaramente i proiettili dei carri armati che finiscono nel mare che la Regione vuole mettere sotto vincolo naturalistico. Alcune delle ogive rimaste sul terreno sono lunghe almeno venti centimetri, le altre sono nel fondo del mare di Punta Bianca. "Il nostro obiettivo - ha detto il responsabile provinciale di Mare Amico Claudio Lombardo - è quello di dire basta con le cannonate e accelerare l'iter per istituire velocemente la riserva naturale" (di Fabio Russello)