Marcatori: Villa nuovo leader solitario

MARCATORI. In testa sale lo spagnolo Villa che con il gol di ieri sera contro il Paraguay ha raggiunto quota 5. Il primo gol dell’Olanda contro il Brasile è stato attribuito dalla Fifa a Wesley Sneijder: non è stato dunque considerato autogol di Felipe Melo. Ora anche Sneijder è a quot

DUE I DIMISSIONARI

Di Massimiliano Saccani si sapeva, le dimissioni le aveva già date nel corso della stagione. La notizia in più data da Nicchi ieri è che all’ex arbitro mantovano si è aggiunto Matteo Trefoloni, di Siena, a cui evidentemente la retrocessione fra i direttori di gara di B non era andata giù

Arriba España, ma che rischio

JOHANNESBURG. Arriba España. Ma che sofferenza. La Spagna attracca al porto di Durban per la semifinale con la Germania ma rischia l’arrembaggio del Paraguay, che in realtà non è bagnato nemmeno da uno spicchio di mare. Emozioni forti all’Ellis Park, neanche ci fosse il Clint Eastwood di

dall’inviato Valentino Beccari

Senza Titolo

7’ pt. Ci prova la Spagna. Destro dalla distanza di Xabi Alonso deviato in corner. 29’ pt. Guizzo spagnolo. Xavi tenta la battuta di destro, alta di poco. 35’ pt. Paraguay pericoloso. Cross di Morel, Santana di testa in tuffo non ci arriva. 41’ pt. Il dubbio. Gol annullato a Val

Fuochi d’artificio per il ko argentino

Venerdi l’Argentina ha gioito per la batosta subita dal Brasile: ieri è stato quest’ultimo Paese a esplodere in una risata per la sconfitta dell’Argentina contro la Germania. 'Hahahahahahaha” è per esempio il titolo onomatopeico del sito di Lance. Dalle spiagge di Rio de Janeiro, i

«Felipe Melo la vergogna dei Verdeoro»

JOHANNESBURG. «Ho rivisto a mente fredda le immagini di quanto Melo ha fatto a Robben. Invece di dire che non voleva fargli male, dovrebbe vergognarsi, per se stesso e per il Brasile. Se analizziamo la cosa freddamente, Felipe Melo è stato la vergogna del calcio brasiliano». Il Ct dell’

L’Africa deve ripartire dal Ghana

L’eliminazione del Ghana ha sancito l’uscita di scena dell’Africa dal primo mondiale organizzato nel proprio continente. Un’uscita di scena dolorosa, mai una squadra africana era stata cosi vicina a entrare tra le prime quattri del mondo. Ma l’errore di Asamoah Gyan dal dischetto all’ult

Davide Portioli

«Cantiere» entusiasmante

PERGINE. E’ la città dei matti, Pergine. Lo è stata nel secolo scorso quando il manicomio divenne una città nella città, lo è ai nostri giorni in occasione di Pergine Spettacolo Aperto, che da qualche anno ha concentrato molte delle proprie risorse sull’organizzazione del festival '