Nuovo Espresso, Saviano: "Solo il giornalismo può raccontare la verità ai tempi dei cialtroni social"

video "I sovranisti vogliono la velocità: non dà tempo di verificare, approfondire, ragionare. Non fa niente se domani dirò il contrario. Non fa niente che prima ho detto che mi farò processare e poi dopo non verrò processato. Non importa la coerenza, l'importante è arrivare sul loro telefono". L'intervento di Roberto Saviano al teatro Argentina per la presentazione del nuovo Espresso. "Solo un giornale autorevole può risolvere il cortocircuito delle bugie".

Roma, la madre del dodicenne picchiato: "Mio figlio preso a calci, qui in Italia non si sente più sicuro"

video Un bambino di 12 anni, con genitori egiziani, ha subìto tre aggressioni da un gruppo di ragazzi in tre mesi, mentre andava a scuola, la media Nino Rota nel quartiere Portuense di Roma. Mercoledì mattina, l'ultimo agguato, con calci e pugni, il ricovero all'ospedale San Camillo, dove il ragazzino è tuttora sotto osservazione. Parla sua madre, Amal, ingegnere meccanico (anche il padre è ingegnere) "Mio figlio ora ha paura, mi chiede di andarcene in un Paese più sicuro". "Il razzismo è aumentato negli ultimi mesi, per la propaganda razzista in tv" "Ma noi vogliamo restare perché amiamo l’Italia". Intervista di Edoardo Buffoni, dal Tg Zero di Radio Capital.

Nuovo Espresso, Damilano presenta l'inchiesta di copertina: "Quel viaggio di Salvini a Mosca"

video L'inchiesta di copertina della nuova versione del settimanale L'Espresso è dedicata a un'inchiesta fatta, come spiega il direttore Marco Damilano, con le armi del mestiere, "umile, mite e tenace". Giovanni Tizian e Stefano Vergine sulle orme del vicepremier e leader della Lega Matteo Salvini tra il 17 e il 18 ottobre 2018 a Mosca. In programma un appuntamento con gli industriali, ma di fatto c'è un buco nell'agenda ufficiale di Salvini sul quale lui non dà lumi. I cronisti invece hanno scoperto cosa ha fatto e hanno documentato un incontro tra un uomo molto vicino al leader della Lega e altri molto vicini a Putin. In cui c'è stato scambio di informazioni, una trattativa su molti soldi e in cui si è parlato di campagna elettorale per le elezioni euroepee.

Salerno, Martina all'aeroporto di Pontecagnano: "Governo si svegli e risponda alle istanze del territorio"

video "Che il governo si svegli e risponda alle istanze del territorio". Maurizio Martina con il deputato Piero De Luca ha fatto tappa all’aeroporto "Costa d'Amalfi" di Pontecagnano Faiano, struttura strategica per il territorio salernitano ma attualmente inutilizzabile. “Toninelli – ha detto l’ex segretario del Pd, candidato alla riconferma - non si volti dall'altra parte. Se vuol fare il ministro delle Infrastrutture deve sapere che queste scelte deve farle e non esiste che siano merce di scambio per bloccare o non bloccare altre questioni”. Martina ha aggiunto: “C’è un territorio che chiede di poter procedere e se stiamo qui è per dare un messaggio di sostegno, impegno e attenzione, su una questione strategica. Basta capire il potenziale che ha questa infrastruttura su tutto il territorio. Chiediamo al governo di svegliarsi”. Video di Andrea Pellegrino

Remo Anzovino, 'Van Gogh tra il grano e il cielo': le colonne sonore dei documentari d'arte

video Colonne sonore da documentari d'arte, e un maestro come Remo Anzovino ad accompagnare le immagini. Tre album con le musiche di 'Le Ninfee di Monet', 'Hitler contro Picasso' (già usciti) ed è in arrivo la colonna sonora di 'Van Gogh tra il grano e il cielo', musiche dai film di successo di Nexo Digital che ha deciso di distribuirle con Sony Masterworks. L'unicità del linguaggio di Anzovino come compositore e pianista ha colpito la critica, sin dal suo primo album, per la sua intelligenza musicale. Album dopo album e concerto dopo concerto, Anzovino è cresciuto armonicamente gettando le basi di uno sviluppo internazionale della sua musica, che è stato evidente con l'album Nocturne, pubblicato nel 2017, e che con questa prima pubblicazione mondiale trova ancora più ampio respiro.

Foligno, i genitori della scuola: "Serve chiarezza ma siamo increduli, il maestro sembra persona gentile"

video È giorno di consegna delle pagelle alla scuola di Monte Cervino di Foligno dove qualche giorno fa si sarebbe verificato un episodio di razzismo nei confronti di un bambino nero. Un maestro supplente, infatti, lo ha costretto a voltarsi verso la finestra, dando le spalle alla classe, perché "troppo brutto". Il maestro avrebbe detto che l'intenzione era quella di fare un "esperimento sociale". Increduli i genitori che escono dall'istituto con le pagelle in mano: "Mia figlia mi racconta che ha avuto questo maestro come supplente ed è una persona gentile", dice una mamma. "Non ne sapevamo nulla", ripetono altri genitori. C'è chi è più deciso: "Per me questo è razzismo, non si possono fare esperimenti sui bambini, se di esperimento si è trattato". di Camilla Romana Bruno

Bruxelles, migliaia di studenti in piazza con Greta: "Sul clima saremo una spina nel fianco". Il videoracconto

video Per la settima settimana di seguito, migliaia di studenti belgi sono scesi in piazza a Bruxelles per quello che é stato ribattezzato "lo sciopero della scuola", una giornata di protesta settimanale contro l'inazione dei governi europei e internazionali di fronte al problema del cambiamento climatico e del surriscaldamento globale. La manifestazione di questa settimana era particolarmente attesa per la presenza tra gli altri di Greta Thunberg, la sedicenne attivista svedese che da sola per prima ha iniziato ad agosto scorso a saltare una volta ogni sette giorni la scuola per andare sotto il parlamento di Stoccolma e chiedere interventi immediati sul clima. Il suo esempio è diventato un modello per ragazzi di tutto il mondo, dando vita a un movimento globale che ha preso il nome di "Giovani per il Clima". di Marco Billeci

Genova, vigili contro gli ambulanti senegalesi, parla il ragazzo rimasto ferito

video A pochi giorni di distanza dall’intervento della polizia municipale contro i venditori ambulanti del Porto Antico – terminato con un agente leggermente ferito, un arresto e un venditore finito in codice rosso al pronto soccorso – parla il ragazzo che ha perso conoscenza durante il blitz. «Stavo correndo, mi hanno tirato un calcio. Sono caduto e ho battuto la testa contro un palo», racconta. «Mi sono risvegliato all’ospedale». Senegalese, 21 anni, stava vendendo calamite ai turisti nella zona della Darsena.A interessarsi al suo caso è l’associazione antirazzista e interetnica “3 febbraio”, che più volte si è schierata «contro l'accanimento e l'ostilità dei vigili a Genova verso i venditori ambulanti», dice il presidente Mauro Musa. «Saranno anche persone fuorilegge, ma hanno scelto di vendere calamite o borse anziché droga. E non meritano di finire all’ospedale per questo». Video di Massimiliano Salvo

Tav, Fiano (Pd): "Voto di scambio sulla Diciotti". D'Uva (M5S): "Stupidaggini, revisione è nel contratto"

video Con 261 voti a favore e 136 contrari è stata approvata alla Camera dei Deputati la mozione che prevede di ridiscutere integralmente il progetto di accordo tra Italia e Francia sulla Tav Torino Lione. "È solo un blocca Tav, un voto di scambio tra Lega e 5 Stelle per il salvataggio del Ministro dell'Interno Matteo Salvini sulla questione Diciotti", commenta il dem Emanuele Fiano all'uscita da Montecitorio. "Sono solo sciocchezze, la mozione ricalca il contratto di governo scritto a giugno", ribatte il capogruppo pentastellato Francesco D'uva. di Cristina Pantaleoni