M5S e gli alleati in Ue: tra inesperti e musicisti, c'è chi paragona l'immigrazione alla deportazione nazista

video Sono quattro finora gli alleati con cui il Movimento Cinque Stelle cercherà di formare un gruppo da presentare alle elezioni europee di maggio. Ne mancano ancora due all'appello, per poter partecipare alla corsa elettorale, ma il capo politico Luigi Di Maio si mostra piuttosto fiducioso nel giorno della presentazione, a Roma, dei partner già assicurati. C'è Karoliina Kahonen, membro fondato del partito finlandese Liike Nyt, partito che, come ammette la stessa Kahonen, "è nato appena 9 mesi fa e non conosce bene l'Europa né le regole dell'Ue". Pawel Kukiz, leader polacco di Kukiz '15 era un musicista fino a qualche anno fa, ed è riuscito a costruire il suo partito, sfidando le regole partitocratiche della Polonia, proprio grazie alla sua popolarità da palcoscenico. Il croato Ivan Vilibor Sincic afferma che per un progetto futuro di Europa chi vorrà entrare nella comunità non necessariamente dovrà adottare l'euro, ricalcando il precedente del Regno Unito prima della Brexit. Per finire il leader del partito Akkel, un partito di pastori greci, paragona il fenomeno dell'immigrazione alla "deportazione nazista o sovietica". video di Camilla Romana Bruno

Motori e sorrisi, la stagione dei motori all'insegna dell'ironia

video Da Giacomo Agostini cardinale a Marco Lucchinelli organista. E poi ancora Davide Valsecchi sacrestano, i piloti di Sky Racing Team VR46 chierichetti, e Paolo Beltramo con Carlo Canzano frati campanari. E ancora Marco Melandri che canta nel coro, Max Temporali che legge dal pulpito, e i sacerdoti Davide Camicioli e Uccio, che raccoglie la confessione di Pecco Bagnaia. TV8 lancia la stagione all'insegna dell'ironia.Video: La 8

Genova, il rebus delle piste ciclabili lasciate a metà o interrotte

video La pista ciclabile di via Guido Rossa finisce in mezzo ai camion di lungomare Canepa, quella di via Dinegro è interrotta da molto tempo. A Genova sta aumentando la sensibilità nei confronti di questo mezzo di trasporto, ma i problemi sono ancora tanti. Secondo Cristina Castellari, consigliere nazionae Fiab, "la bicicletta ha bisogno di lunghi percorsi per grandi spostamenti da una parte all'altra della città, a Genova sarebbero perfette la litornaea e le due valli, Valpolcevera e Valbisagno". Videoservizio di Fabio Bussalino

Argentina, il gol di Quintero a San Valentino scatena il romanticismo del telecronista

video "Se non vi innamorate di questo mancino, non avete sentimenti". Ispirandosi a San Valentino, il telecronsita di Rosario Central-River Plate usa una frase a effetto per descrivere la magia di Juan fernando Quintero, centrocampista colombiano calsse 1993 che veste la maglia del River. Quintero, il cui cartellino appartiene al Porto, è riuscito a soprendere il portiere sul suo primo palo da posizione praticamente impossibile. La partita è finita 1-1  video / TNT Sports

Gb, la protesta in tv dell'economista: a seno nudo contro la Brexit

video Victoria Bateman è un'economista schierata contro la Brexit. Ha deciso di spogliarsi in tv per ribadire lo slogan ''La Brexit ci denuda''. Classe 1979, è specializzata in macroeconomia e storia economia del Regno Unito presso l'università di Oxford. ''Se sono esibizionista? Non penso che una donna debba usare il suo corpo solo per fare sesso e avere figli. Lo si può fare anche per far arrivare un messaggio importante'', ha dichiarato in questa intervista allo show Good Morning Britain, in onda su Itv. Video: Twitter

Mattarella concede la grazia a Franco Dri: "Quando ho ricevuto la notizia, non potevo crederci"

video Il presidente della Repubblica ha concesso la grazia a Franco Drì, il 77enne di Fiume Veneto che, in preda alla disperazione, aveva ucciso il figlio Federico, 47 anni, tossicodipendente. "Non potevo crederci quando mi hanno dato la notizia", racconta Dri che ricorda i giorni difficili dopo la morte del figlio. "Il carcere? Ci vorrà del tempo per dimenticare quel periodo" (Video di Enri Lisetto) - L'articolo

Tav, Martina (Pd) visita il cantiere di Chiomonte: "Bloccarla ora sarebbe una follia"

video "Bloccare un'opera come Tav è una follia. Costa di più fermarla che completarla''. Lo ha detto il candidato alla segreteria del Pd Maurizio Martina, questa mattina in visita ai cantieri Tav in Val di Susa. ''Qui c'è un investimento strategico per il Paese per spostare dalla strada alla rotaia migliaia di carichi -ha aggiunto Martina-. Salvini non può più prendere in giro gli italiani: il suo governo dica sì o no. Altro che buttare la palla in corner con la scusa del referendum. Un governo che non riesce a decidere di proseguire l'opera deve andare a casa e basta''.