Grosseto. La "Dottoressa Giò" esiste davvero: è Vittoria Doretti, ideatrice del Codice Rosa

video Per tutti i fan della "Dottoressa Giò", storica fiction mediaset tornata in onda a vent'anni dall'esordio, la ginecologa Giorgia Basile ha il volto di Barbara D'Urso. Ma la finzione non si discosta mai troppo dalla realtà e in questo caso è nel Centro territoriale salute e medicina di genere dell'area grossetana che ritroviamo la vera dottoressa Giò: è Vittoria Doretti, medico senese ideatrice nel 2010 del Codice Rosa. Proprio a lei, che pensò a un percorso di accesso al pronto soccorso riservato alle donne vittime di violenza, sembra essersi ispirata la serie tivù (a cura di Marisa Labanca)

Torino, spot turistico per il Piemonte degli studenti universitari in trasferta

video Com'è vivere a Torino e in Piemonte per un universitario proveniente da un'altra regione o da un altro Paese? Qual è lo sguardo - e le impressioni- delle giovani generazioni sul nostro territorio? E quale l'immagine che ne restituiscono, una volta tornati a casa? Da queste domande - e dalla volontà di coinvolgere gli studenti universitari stranieri e forestieri per sviluppare nuove forme di storytelling del territorio regionale - nasce il progetto 'Ambassadors for Piemonte'. L'iniziativa, frutto di un accordo tra Dmo Piemonte (società in house della Regione per la promozione turistica e agroalimentare del territorio), e i dipartimenti di culture, politiche e società, di management e di informatica dell'Università degli Studi di Torino, ha l'obiettivo di sensibilizzare gli studenti stranieri, rafforzando in loro un senso di appartenenza al territorio che hanno scelto per studiare. La call lanciata alla fine di dicembre 2018 ha già individuato un gruppo di testimonial che, attraverso la realizzazione di videoclip in lingua originale, raccontano ai connazionali la loro esperienza di soggiorno-studio in Piemonte, invitandoli a visitare il Piemonte. Video: Università Torino

Ultrà ucciso negli scontri Inter-Napoli, fumogeni al cimitero: "Dede sempre con noi"

video Un lungo striscione bianco con la scritta "Ciao Dede", i fumogeni come allo stadio, il coro dei presenti: "Dede sempre con noi". Dopo aver partecipato in silenzio ai funerali alla chiesa del paese natale, a Morazzone nel Varesotto, tanti tifosi si sono riuniti al cimitero locale per dare l'ultimo saluto a Daniele Belardinelli, l'ultrà ucciso durante gli scontri tra tifosi interisti e napoletani lo scorso 26 dicembre davanti a San Siro.

Neve a Potenza, spuntano gli sci

video Neve alta in città? Niente panico. A Potenza, dove la neve ha raggiunto quasi il mezzo metro, due cittadini hanno pensato bene di spostarsi utilizzando il mezzo più ovvio: gli sci. Muniti di tute termiche, occhiali e bastoni, gli sciatori di città si sono spostati così nel centro storico. Nel video sono in corso Umberto ma i due hanno raggiunto anche via Pretoria, il corso principale. di Anna Martino, video: Facebook / Mariangela D'AcuntoVideo da Facebook

I giorni della Diciotti a Catania: l'inchiesta, le manifestazioni, lo sbarco

video La nave Diciotti della Marina arriva al porto di Catania il 20 agosto scorso con 177 migranti, dopo cinque giorni trascorsi alla fonda, al largo di Lampedusa. Il 22 agosto sale a bordo il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, che aprirà un'inchiesta per sequestro di persona e indagherà il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Saranno giorni di manifestazioni e di ispezioni parlamentari. Ci sono i catanesi che protestano con gli "arancini" in mano, il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè che dà dello "stronzo" a Salvini, e le cariche della polizia. Fino al 26, quando i migranti finalmente sbarcano. di Giorgio Ruta

Il sacrificio di Alba: bruciata dallo scaldino, la sua morte portò le stufe nelle scuole

video Era il 26 gennaio 1909, nel cuore dell'inverno, quando Alba Aldrigo, una bimba di 9 anni di San Pietro Viminario (Padova), morì a causa della brace che usava per scaldarsi a scuola. All'epoca nelle classi non c'erano le stufe e ogni bambino si portava uno scaldino da mettere sotto il banco. Fu quella stessa brace a tradirla: dopo lezione, sulla strada di casa, dalla brace si sprigionò il fuoco che l'avvolse e che non le lasciò scampo. Il suo dramma fece comprendere a tutti che i bambini non potevano più essere esposti a un pericolo simile e da quel momento nelle scuole fecero la loro comparsa le prime stufe (video di Valentina Ruggiu)

Un coro di bimbi cinesi aprirà "Chiese in musica"

video  Sarà un coro formato da 33 bambini appartenenti a tre importanti realtà musicali cinesi, il "Xìan Qujiang first Primary school Little Rosefinch Children's Chorus", il "Sichuan jinsha school children's Chorus" e il "Shanghai Leran Women Choir", ospiti a Genova grazie al Genoa International Music Youth Festival, ad aprire l'edizione 2019 di "Chiese in musica". Il concerto inaugurale vedrà, il 29 gennaio, alle 17.30, l'esibizione di questo coro nella chiesa di San Luca, per avere, a cadenza mensile, appuntamenti con cori genovesi, ensemble e solisti, che si esibiranno nelle chiese cittadine. (videoservizio di Fabrizio Cerignale) 

Panama, uomo corre verso l'auto del Papa: la sterzata dell'autista per evitarlo

video Spavento per papa Francesco durante la sua visita a Panama in occasione della Gmg. Un uomo è corso verso la macchina che trasportava il pontefice, sventolando una bandiera del Venezuela. Come mostra il video, l'autista dell'automobile ha dovuto effettuare una repentina manovra per impedire all'uomo di raggiungere la vettura. Il pellegrino è stato poco dopo bloccato dagli uomini della gendarmeria vaticana e Bergoglio ha potuto continuare a percorrere le strade tra la folla festante. Il Papa ha detto di essere costantemente informato sulla situazione in Venezuela, dopo l'autoproclamazione come presidente ad interim di Juan Guaidó e gli scontri tra manifestanti e polizia a Caracas.  Video: Instagram/tvnpanama

Genova, il surreale pianto del consigliere durante il blitz nel canile

video E’ entrato di notte nel canile municipale di Monte Contessa, a Genova, e si è messo a piangere alla vista dei cani «senza il riscaldamento». E’ andato in scena in diretta Facebook il blitz del consigliere comunale di Fratelli d’Italia Alberto Campanella, molto attivo sui social nelle sue battaglie contro migranti, rom e senzatetto, che fotografa denunciando «il degrado» che portano nelle strade. La difesa degli animali però è una delle sue altre grandi battaglie. In occasione della gelida nottata di ieri il consigliere è andato a verificare la situazione del canile sulle alture di Sestri, scavalcando i cancelli. «Poveri piccini. Hanno freddo», dice aggirandosi tra le gabbie in lacrime.  (video tratto da Facebook, montaggio e testo  di Massimiliano Salvo)