Genova, crollo ponte: in 1.500 alla fiaccolata del dolore, lacrime e applausi per le vittime

video Oltre mille persone hanno voluto rendere un saluto alle vittime del crollo del Ponte Morandi a Genova, portando un cero, una candela o una preghiera. Dopo una breve processione all'interno del quartiere, i presenti si sono riuniti sul ponte antistante a quello crollato, nei pressi della "Madonnina del ponte". Un minuto di silenzio concluso con le sirene dell'ambulanza spiegate ha concluso l'iniziativa. di Andrea Lattanzi

Genova, il ponte spezzato di Kristel

video

Il ponte spezzato di Kristel, che ha sentito il crollo dalla sia cameretta. Un disegno semplice che mostra il ponte, diviso in due e la scritta “sono molto triste” con due cuoricini. È stato questo il disegno con cui la piccola, ospitata al centro Buranello con la famiglia, ha voluto raccontare la tragica storia del 14 agosto (videoservizio di Fabrizio Cerignale)

Crollo ponte Morandi, i funerali dei 4 ragazzi di Torre del Greco: "Non c'è perdono senza giustizia"

video "Non esiste perdono senza giustizia". Uno striscione e palloncini bianchi liberati tra gli applausi di centinaia di persone hanno accompagnato i feretri dei quattro ragazzi di Torre del Greco morti nel crollo del ponte Morandi a Genova. Sullo sfondo "Knockin' on Heaven's Door" di Bob Dylan. Nella basilica di Santa Croce si sono appena conclusi i funerali di Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione, portati a spalla da amici e parenti in lacrime. Le famiglie avevano rifiutato i funerali di Stato.Le bare contrassegnate dal nome delle vittime saranno sepolte vicine, in nome del forte legame che univa i 4 amici che erano in viaggio in auto per una vacanza. di Elisa Manacorda

Grandinata a Roma, mezza città paralizzata: stazioni metro chiuse, alberi crollati, piazze allagate

video Una violenta grandinata con chicchi grandi come noci si è abbattuta nel primo pomeriggio nella Capitale, seguita da un temporale che ha messo in ginocchio interi quartieri a Roma nord. Da Prati a Villa Borghese, dal Centro al Flaminio ai Parioli, fiumi d'acqua si sono riversati in strade e piazze. Piazzale delle Belle Arti si è trasformato in una immensa piscina, e decine di auto parcheggiate intorno via Mercadante sono rimaste sott'acqua. Dieci centimetri d'acqua anche dentro la stazione Flaminio della metro A, rimasta chiusa per qualche ora, bloccate le stazioni del trenino per Viterbo. Video: Twitter