Federica Angeli: "Alle parole di Salvini sulle scorte le mafie hanno riso"

video La giornalista di Repubblica, Federica Angeli, ha presentato il suo libro "A mano disarmata" alla camera dei Deputati. Un libro edito da Baldini Castoldi che racconta i 1700 giorni sotto scorta vissuti dalla reporter, minacciata dal clan Spada di Ostia. "Vuole essere un racconto di una scelta di normalità, che ha portato a cambiare la mia vita, ed è la testimonianza che la mafia non vince sempre", afferma Angeli. E sulle parole di Salvini sul tema delle scorte ha detto: "Alle parole del ministro dell'Interno le mafie si sono fatte una risata. Lo Stato non può permettersi di far sorridere le mafie neanche per un istante, invece sapere che uno Stato c'è accanto a chi lotta è fondamentale". Video di Livia Crisafi

Sicurezza, Minniti: "Le scorte non si assegnano per simpatia, non si lascia solo chi rischia"

video L'ex ministro degli interni Marco Minniti , intervenuto alla presentazione del libro "A mano disarmata" di Federica Angeli, ha espresso la sua opinione sul tema delle scorte e sulle parole del ministro degli Interni Matteo Salvini sul rivedere la scorta di Roberto Saviano. "Le scorte non si assegnano per simpatia né per consonanza politica. Non può succedere che lo Stato lasci mai sola una persona a rischio", ha detto Minniti. E ha aggiunto: "La democrazia nel proteggere una persona corre il rischio della ridondanza, ma non può correre il rischio che un innocente cada vittima di chi lo ha minacciato". Video di Livia Crisafi

Testimonianza di Aboubakar, 26 anni dalla Sierra Leone

video Nel suo esodo, durato 6 mesi, il passaggio dalla Libia è stato il più difficile. Questa è la testimonianza-video nelle immagini girate da Noemi La Barbera per "Medici per i Diritti Umani” (MEDU) raccolta a Roma. A parlare è Aboubakar, di 26 anni, fuggito dalla Sierra Leone: “Il ministro Salvini ha detto: "Ho chiesto di visitare un centro di accoglienza per migranti in costruzione, un centro all'avanguardia che potrà ospitare mille persone. Questo per smontare la retorica in base alla quale in Libia si tortura e non si rispettano i diritti umani". E io rispondo: "ministro Matteo Salvini, ha visitato anche le altre decine di centri di detenzione sotto il controllo del governo al-Serraj, dove decine di migliaia di migranti hanno vissuto e vivono in condizioni spaventose e sottoposti ad ogni tipo di violenza e sopruso? Le affermazioni di Salvini travisano del tutto la realtà attuale della Libia e risultano particolarmente gravi perché nessun esponente del governo né delle istituzioni italiane si è sentito in dovere di correggerle"

Migranti, Macron: "La Francia accoglierà le persone a bordo della Lifeline"

video "Posso confermare che la Francia, come alcuni Stati membri, accoglierà alcune delle persone a bordo della Lifeline, che arriveranno in porti europei" ha detto Emmanuel Macron, a Roma per un incontro ufficiale in Vaticano con papa Francesco. Parlando poi più in generale della crisi migratoria in atto, il presidente francese ha però precisato che "l'Europa può giocare il suo ruolo ma non può prendere tutti" - H24, montaggio Pier Francesco Cari traduzione a cura di Alphalanguages

Torino, guerra a bottigliate tra ambulanti e spacciatori in pieno giorno

video Il giovane vestito di rosso brandisce una bottiglia, ne evita fulmineo un'altra scagliata dal rivale, parte a sua volta all'attacco scagliando la sua. Una manciata di secondi di urla, rumori di vetri in frantumi, marciapiedi lasciati deserti dai passanti intimoriti. E' successo stamattina in via Cecchi, nel quartiere torinese Aurora: alcuni ambulanti cingalesi che abitano al numero 70 della via hanno deciso di ribellarsi ai "pusher" nigeriani che da qualche giorno hanno occupato il loro cortile trasformandolo in luogo di spaccio. Ne è nata la battaglia a colpi di bottiglie in pieno giorno: una scena di quotidiana follia in una zona dove i residenti chiedono da tempo aiuto alle istituzionidi CARLOTTA ROCCI

Roma, Macron: "In Italia gli sbarchi sono diminuiti, non c'è una crisi migratoria"

video "Non possiamo parlare oggi di crisi migratoria, questa è una crisi politica dell'Europa sull'immigrazione e nel tempo avremo un grande problema" ha detto Emmanuel Macron, a Roma per una visita ufficiale a papa Francesco in Vaticano. Parlando in particolare dell'Italia e degli sbarchi, il presidente francese ha poi aggiunto che "sono diminuiti dell'80 per cento" dopo il picco di "Mare nostrum" del 2015 - H24, montaggio Pier Francesco Cari Traduzione Alphalanguages

Roma, Macron riferisce sul colloquio segreto con Conte: "Una cortesia al premier italiano"

video "Tengo molto al protocollo, bisogna rispettarlo, quindi quando c'è una visita al Papa e al Vaticano, questa non va confusa o mescolata con quello che succede prima della visita. Quindi è chiaro che non ci sarebbe stato un incontro ufficiale nè con il presidente della Repubblica nè con il presidente del Consiglio italiani". Così Macron, giunto a Roma per una visita ufficiale a papa Francesco in Vaticano, ha spiegato la natura dell'incontro privato con il premier Conte, in cui i due hanno affrontato "questioni di attualità, che si tratti di eurozona o di migranti" - H24, montaggio Pier Francesco Cari Traduzione a cura di Alphalanguages