Vitalizi, scontro Grasso-5stelle. Libera: "Intanto approviamo questa delibera"

video Durante la riunione dell’ufficio di presidenza del Senato va in scena il faccia a faccia sulla delibera per l’abolizione dei vitalizi agli ex parlamentari condannati per reati di stampo mafioso e corruzione. Nell’ultima bozza, infatti, è uscito di scena il reato di abuso di ufficio ed è stata reintrodotta la possibilità "riabilitazione" per i rei. "Se non approviamo questa delibera i condannati per mafia e corruzione, a prescindere da limitazioni di pena, continueranno a percepire il vitalizio", avverte Enrico Fontana, di Libera, dal sit in dell’associazione. (di Andrea Scutellà)

Change.org: "Sui vitalizi la petizione più firmata di sempre del web italiano"

video Anche se al sit-in di Libera i manifestanti si contavano sulla punta delle dita, la campagna di "Riparte il futuro" per fermare l’erogazione dei vitalizi ai condannati per mafia o corruzione ha raggiunto le 520mila firme. "È a petizione più partecipata di sempre sul web italiano”, fa sapere Elisa Finocchiaro di Change.org, il sito dove i cittadini possono promuovere le loro cause. “Ed ha avuto anche ricadute politiche" conclude Finocchiaro. (di Andrea Scutellà)

In sella lungo la ferrata, la discesa delle Dolomiti è da brivido

video Percorrere a piedi una via ferrata a due passi dalla strapiombo è una impresa difficile, attraversarla a tutta velocita in mountain bike è una follia. Ma questo è esattamente quello che ha fatto Harald Philipp, istruttore e ciclista professionista, che inforcata la sua bici ha pedalato lungo la via ferrata sulle Dolomiti di Brenta. A raccontare la corsa da vertigini ci pensano queste immagini girate con un drone da Christoph Thoresen che testimoniano la pericolosità della discesa.(a cura di Nicola Perilli)

Aeroporto Fiumicino, dentro al terminal bruciato

video Pannelli in terra, desk bruciati, cavi penzolanti, soffitti neri. Dopo il rogo scoppiato alle 0.04 della notte nel terminal T3, la struttura ora è un enorme scheletro di lamiere bruciate. Poco dopo le 10 sono stati fatti i primi sopralluoghi per verificare lo stato del terminal e i danni, ma per una stima effettiva e per la riapertura della struttura i tempi saranno lunghi.