Roma, immigrazione e stragi: il flash mob degli studenti alla stazione Termini

video Coperte termiche in spalla, a ricordare le sofferenze di chi, nella stazione stazione e in strada, ci dorme sempre, e striscione che recitava #IoAccolgo, come il titolo della campagna a cui le due associazioni aderiscono. "Con questa azione, che replicheremo in molte città, chiediamo l'abrogazione dei due decreti sicurezza e degli accordi folli con la Libia. Le politiche barbare dell'ultimo anno si sono lasciate troppi morti alle spalle e troppi invisibili per le strade, è ora di mettere una fine a tutto questo", dichiara Federico Allegretti, Coordinatore Nazionale della Rete degli Studenti Medi.

Palermo, l'arcivescovo Lorefice visita i carabinieri dello Zen: "Qui c'è l'alba"

video “Qui c’è l’alba, non la notte”. L’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice è andato alla stazione dei carabinieri dello Zen, dove una settimana fa un’associazione ha fatto “un inchino” con la statua del Santo. “Secondo me è il segno più manifesto che c’è anche un seminare dentro una realtà come questa”, dice il presule. Lorefice è arrivato allo Zen intorno alle 16,30. La prima tappa della visita è stata nella parrocchia di San Filippo Neri, dove ha celebrato la messa, in occasione della festa degli anziani. Dopo aver ascoltato la banda dei carabinieri, è andato alla stazione. Ad aspettarlo c’erano il maresciallo Davide De Novellis e il comandante provinciale Arturo Guarino. Ma soprattutto tanti bambini dell’associazione Bayty baytik che fanno doposcuola proprio con i militari. di Giorgio Ruta

Palermo, la movida negata di Lunia: quant'è difficile bere una birra in carrozzina

video Su dieci locali visitati nel centro della movida di Palermo, nove sono inaccessibili o con il bagno non utilizzabile per una persona in carrozzina, uno non verificabile perché le auto non permettono di entrarci. Abbiamo trascorso una serata con Lunia Ales, psicologa di 44 anni sulla sedia a rotelle, e il risultato è da incubo. "Basterebbe poco per rendere un locale accessibile, e invece...", dice.di Claudia Brunetto e Giorgio Ruta