Roma, un pesce mostruoso sui banchi del mercato: le reazioni dei passanti

video Una mostruosa creatura acquatica è comparsa tra i banchi di una pescheria del popolare mercato rionale di Testaccio, a Roma. Tra orate, calamari e sogliole è apparso un pesce di due metri, con fauci simili a quelle di un coccodrillo e squame ovunque. La divertente candid camera di Dmax ha destato le reazioni più disparate tra passanti e clienti che, tra il ribrezzo e il divertito, si sono anche concessi qualche selfie col mostro. Il piccolo 'esperimento' per lanciare la nuova serie "Monster Rivers" in prima tv assoluta da lunedì 3 giugno alle 22:20, in cui Wade cercherà di dimostrare se i fiumi più importanti del nostro pianeta siano ancora abitati da epici predatori, o se queste creature siano scomparse a causa dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici Video di DMAX  

Roma, Zingaretti torna a Casal Bruciato: "Da qui riparte il Pd"

video Dopo l'apertura del circolo di Casal Bruciato, il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti è tornato, come promesso agli iscritti, nel quartiere al centro delle proteste delle scorse settimane tra Casapound e gli antifascisti. "È un bel simbolo di ripartenza e ora vogliamo aprire tanti nuovi circoli in tutta Italia, anche nei comuni più piccoli. I democratici e le democratiche ci sono e combattono"

Festa per la Maturità, centro di Udine invaso dagli studenti

photo

C’è chi la sognava dal primo giorno delle superiori, chi da ancora prima. La serata dei maturandi, con cena e notte in discoteca, ha animato il venerdì pomeriggio (31 maggio) di Udine, con migliaia di studenti arrivati in centro per l’aperitivo pre-partenza. Come da tradizione elegantissimi tra smoking, abiti da sera, tacco 12 e spacchi vertiginosi. Tra i maschi il blu è andato per la maggiore, con le ragazze che invece sono state più fantasiose nell’utilizzo di colori e abbinamenti. Tutti accomunati dalla voglia di fare festa e di trascorrere una serata che resterà indelebile nei loro ricordi (foto Petrussi)

Il generale Arpino diserta il 2 giugno: "Non voglio stringere la mano a chi trascura le Forze armate"

video "Non ho la serenità sufficiente per incontrare e stringere la mano a chi ha trascurato le Forze armate, chi ha esposto alla gogna mediatica pensionati come me. Alla parata non ci sarò, attendo un clima più sereno". Così il generale Mario Arpino, già Capo di Stato Maggiore della Difesa, a Radio Capital motiva la sua decisione di non partecipare alle celebrazioni del 2 giugno a Roma. Intervista Antonio Iovane