Caso Siri, Di Maio: "Sottosegretario stia lontano da istituzioni mentre si difende dalle accuse"

video Il leghista Armando Siri "che sicuramente sarà giudicato innocente, mentre si difende (nell'indagine per corruzione avviata nei suoi confronti dalla Procura di Roma, ndr) deve stare lontano dalle istituzioni del governo della Repubblica". L'invito è del vicepremier Luigi Di Maio che, intervistato da Giovanni Floris a 'Di Martedì', torna a chiedere un passo indietro del sottosegretario ai Trasporti. "Il caso Siri", sottolinea, "non è un caso qualunque. Ci sono altri sottosegretari e viceministri leghisti indagati, ma qui stiamo parlando del caso di una persona del governo che è coinvolta in un'indagine per corruzione, che parla di mazzette e di odore di mafia. Quando si parla di questa roba qui", afferma ancora Di Maio, "devi dare necessariamente un segnale politico ed etico ai cittadini".Video: La7

L'Università di Udine studierà i movimenti di Alberto, il primo sciacallo dorato monitorato in Italia

video Era stato investito lo scorso marzo da un'auto. Ma, soccorso dal corpo Forestale regionale, lo sciacallo Alberto (11 mesi) è stato stabilizzato e reintrodotto in natura .Per seguire gli spostamenti dell’animale, appartenente alla specie di mesocarnivoro più raro sul territorio italiano, al fine di studiare i suoi comportamenti dispersivi, ancora poco noti all’intera comunità scientifica internazionale, è stato applicato per la prima volta in Italia, una delle prime in tutta Europa, un radio collare satellitare da parte dei ricercatori dell’Università degli Studi di Udine coordinati dal dottor Stefano Filacorda. Il collare è molto leggero in modo da non rappresentare una limitazione dei movimenti dell’animale: quando sarà recuperato, lo strumento permetterà di studiare il comportamento dell’animale in termini di minuti dedicati a muoversi e dormire e i periodi della giornata in cui si sposta o si riposa. Questo studio andrà ad integrarsi con le altre ricerche che raccolgono con i dati di telemetria realizzate i da altre istituzioni di ricerca europee , slovene, serbe e ungheresiUniversità degli Studi di Udine