Notre Dame, i cattolici francesi abbracciano il vescovo e i parroci della cattedrale distrutta

video Mente in tutta la Francia le campane delle cattedrali suonano in contemporanea alle 18.50 come gesto di solidarietà con la "sorella" Notre Dame di Parigi gravemente danneggiata da un incendio, nella chiesa parigina di Sant'Eustachio si tiene la messa solenne per il mercoledì santo. La celebrazione è stata spostata qui da Notre Dame, dove solitamente ha luogo, a causa dell'inagibilità di quest'ultima e diventa l'occasione per il mondo cattolico francese di ritrovarsi dopo il disastro che ha colpito il più importante edificio di culto del paese. Alla messa partecipano tra gli altri la première dame Brigitte Macron e il ministro dell'Interno Castaner, mentre centinaia di persone non riescono a entrare nell'edificio e seguono l'evento dall'esterno attraverso un maxischermo. Il vescovo di Parigi Michel Aupetit che celebra la funzione ringrazia i presenti per la solidarietà e la vicinanza e la risposta della folla non si fa attendere. Al termine della messa lui e gli altri prelati di Notre Dame escono dalla chiesa accolti da un lungo applauso della folla che intona l'Ave e Maria. Video di Marco Billeci

Le gemelline "giocano" insieme nella pancia della mamma: l'ecografia è straordinaria

video Vedere il proprio figlio muoversi nell'utero è sempre un'emozione per ogni genitore. Ma ciò che hanno potuto vedere la mamma e il papà di queste due gemelline omozigote è davvero straordinario: le due piccole, l'una di fronte all'altra, sembrano giocare insieme dandosi dei piccoli colpetti a vicenda con le mani, quasi in una tenerissima "lotta". L'immagine risale a tre giorni prima della nascita delle bambine, avvenuta l'11 aprile scorso a Yinchuan City, nella provincia cinese di Ningxia.Reuters

Circolare prefetti, Dario Nardella: "Salvini mandi più poliziotti. Non c'è bisogno di commissariare i sindaci"

video "La legge stabilisce già cosa debbano fare i prefetti, non c'è bisogno di commissariare i sindaci". Il sindaco di Firenze commenta così la circolare del ministro dell'Interno Salvini che legittima poteri straordinari ai prefetti, i quali potranno intervenire scavalcando i sindaci per mantenere la sicurezza e il decoro urbano. "Salvini dovrebbe fare il ministro dell'Interno e mandare carabinieri e poliziotti nelle nostre città, vista la carenza", afferma Nardella.