Quota 100, botta e risposta Salvini-Floris: "A La7 entreranno giornalisti giovani". "Se fossi in Rai la prenderei per una minaccia"

video Siparietto tra il ministro degli Interni, Matteo Salvini, e il conduttore della trasmissione 'diMartedì' Giovanni Floris. Quando il leader della Lega ha spiegato i benefici della riforma delle pensioni: "Con quota 100 molti giovani inizieranno a fare gli infermieri, i poliziotti, gli insegnanti", il giornalista ha obiettato: "Tutti statali". Il vicepremier ha precisato: "Anche i giornalisti a La7, quindi si ringiovanirà, ringiovaniremo". Pronta la replica ironica di Floris, che alla prospettiva di essere prepensionato è passato all'attacco: "Vede che bello stare a La7? Se stavo in Rai la prendevo come una minaccia". Video: La7

Brexit, la premier May: "Ora c'è una maggioranza per uscita dall'Ue con accordo"

video Alla Camera dei Comuni c'è ora una maggioranza per l'uscita dalla Ue con un accordo. Lo ha detto la premier Theresa May, prendendo la parola dopo l'approvazione (317 voti a favore contro 301) dell'emendamento del deputato conservatore Graham Brady per trovare "alternative al backstop", la controversa misura per mantenere il Regno Unito a tempo indeterminato nell'unione doganale se non si trova un'altra soluzione per tenere aperto il confine fra Irlanda del Nord e la Repubblica d'Irlanda. Video: Reuters

Sea Watch, Minniti (Pd): "Governo usa migranti come ostaggio per cinica trattativa con l'Europa"

video "Quando mai abbiamo visto un governo di una democrazia, degno di questo nome, che utilizza persone salvate in mare come ostaggi per ottenere il massimo in una trattativa internazionale?". Così l'ex ministro dell'Interno e senatore del Partito Democratico Marco Minniti nel corso della presentazione del suo libro 'Sicurezza è libertà' a Roma riguardo ai 47 migranti ancora a bordo della ong Sea Watch. "Ancora oggi abbiamo la sensazione che ci sia un'emergenza immigrazione, un'invasione. Non c'è nessuna emergenza, stiamo parlando di 47 persone, non di 47mila, e non le facciamo sbarcare - ha detto l'ex ministro - Il punto è che lì viene giocata cinicamente una partita politica, quella di tenere alta la paura e usare l'immigrazione come strumento di divisione dentro l'Europa". di Francesco Giovannetti

Calcio, la gaffe di Mihajlovic che torna al Bologna: "Voi romagnoli gente brava e gentile"

video "Sono stato qui dieci anni fa, Bologna è una città meravigliosa. Voi romagnoli siete gente brava e gentile. Io qui mi sono trovato bene anche se ci sono state delle incomprensioni. Ma è acqua passata". Così Sinisa Mihajlovic si è presentato alla stampa commentando il suo ritorno da allenatore rossoblù. Gente bolognese brava e gentile tra il pubblico e i telespettatori della diretta di SkySport che non hanno assolutamente gradito di essere chiamati "romagnoli". Video: SkySport

Europee, Martina e Sala chiamano Calenda: "Sia capolista nel Nord-Ovest". Lui: "Io ci sarò"

video "Quello che bisognerà fare lo farò, a patto che si vada avanti con il Manifesto e secondo la sua linea". Risponde così l'ex ministro dem Carlo Calenda all'appello del sindaco di Milano Giuseppe Sala e del candidato alla segreteria Pd Maurizio Martina. Durante un evento dedicato al tema dell'Europa a Milano, Sala e Martina hanno chiesto all'ex ministro dello Sviluppo Economico - presente sul palco - di candidarsi alle prossime elezioni di maggio e di essere capolista nel Nord-Ovest. "Mi auguro - ha annunciato il sindaco di Milano dal palco - non solo che Carlo Calenda sia tra i candidati ma anche che, e a me piacerebbe molto, lui fosse il capolista qui nel Nord-Ovest". di Andrea Lattanzi

Fedez e le sue felpe da 12mila euro. Ma lui: "Non le comprate"

video Alcune felpe ricevute in omaggio dopo l'acquisto del nuovo disco di Fedez sono state messe in vendita su Ebay a prezzi esorbitanti, fino a 12mila euro. Tutto parte dall'iniziativa del cantante milanese che ha lanciato la 'capsule collection design by The Ferragnez': felpe, calzettoni, cappelli, tazze e t-shirt disegnati da Fedez e sua moglie, Chiara Ferragni, e prodotti da Diesel in edizione limitata. Destinati ad essere, appunto, dei 'cadeau' per i fan che avessero acquistato il nuovo album 'Paranoia Airlines', sono finiti a prezzo stellare sulla piattaforma di e-commerce. Risultato? Fedez su Instagram ha invitato tutti a non comprare niente, ma ha anche annunciato una nuova produzione di altri mille ultimissimi pezzi. Non si devono pagare, basta comprare altri mille dischi.