Esplosione Parigi, l'inviato Rai colpito gira le immagini subito dopo lo scoppio

video L'inviato di Cartabianca Valerio Orsolini si trovava in albergo in rue de Trévise, a Parigi, quando è esplosa la panetteria di fronte al suo hotel. "Mi è praticamente esplosa in faccia", afferma Orsolini che ha riportato ferite lievi. L'inviato Rai ha poi mostrato lo stato in cui si trovano la strada e la stanza del suo albergo. Ecco la sua testimonianza. Video: Twitter / Cartabianca

Aggressione giornalisti, Soumahoro: "La risposta al fascismo è restare umani"

video "La mia parola antifascista è 'restiamo umani'. Restare umani vuol dire coniugare l'umanità con la giustizia sociale". Così il sindacalista Aboubakar Soumahoro dal palco dell'iniziativa dell'Espresso "La parola antifascista", evento organizzato a Roma dopo l'aggressione da parte di alcuni estremisti di destra ai danni di due giornalisti del settimanale. Video di Camilla Romana Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Esplosione Parigi, la testimonianza del giornalista ferito: "La camera del mio albergo è distrutta"

video Il giornalista di Agorà Matteo Barzini mostra lo stato della sua camera d'albergo dopo l'esplosione di una panetteria nel cuore di Parigi, avvenuta a causa di una fuga di gas. Barzini si trovava nella capitale francese per seguire la manifestazione dei gilet gialli ed è stato ferito in modo non grave da alcune schegge. Ecco la sua testimonianza sui social. Video: Instagram / Matteo Barzini

Antifascismo, Gifuni: "A destra non hanno mai dimenticato le parole, a sinistra sì"

video "A destra non hanno mai dimenticato le parole, a sinistra invece sì, c'è imbarazzo a pronunciare la parola fascismo e antifascismo. La baggianata più grossa ripetuta in questi anni è che non esistono più la destra e la sinistra. A destra non se lo sono dimenticato che cosa è la destra, a sinistra se lo sono uno po' dimenticato", così l'attore Fabrizio Gifuni all'evento organizzato dall'Espresso dopo l'aggressione fascista ai due giornalisti del settimanale, il 7 gennaio scorso.Video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Aggressione giornalisti, Ugo Foà: "Sono profondamente antifascista, il riduzionismo mi spaventa"

video "Ho paura del riduzionismo, che è peggiore del negazionismo" racconta Ugo Foà, spesso invitato nelle scuole per raccontare la sua storia di ebreo italiano sopravvissuto alle leggi razziali. "Il riduzionismo è subdolo perché non affronta il problema di come sia nato l'antisemitismo in Italia" aggiunge Foà nel suo intervento all'evento organizzato dall'Espresso "La Parola Antifascista". E conclude: "Vi dico la parola più bella per me: io sono profondamente antifascista". Video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Zingaretti a Milano: "La destra italiana vuole picconare l'Europa"

video "La destra italiana vuole distruggere l'Europa, noi vogliamo ricostruirla, loro vogliono picconarla, noi vorremmo cambiarla per ridarle quella missione di crescita e sviluppo nell’interesse dei cittadini". Esordisce così Nicola Zingaretti, a margine dell'incontro pubblico "Piazza Grande" a sostegno della sua candidatura a segretario del Pd, al teatro Leonardo di Milano. Sulla possibilità di riunire la sinistra con un altro logo per le prossime europee il governatore del Lazio aggiunge: "Il tema dei nomi si definisce alla fine di un processo politico, considerando che fino a qualche settimana fa si diceva che il Pd era inutile mi fa piacere che questo sasso gettato nello stagno faccia discutere. Vuol dire che siamo ritornati al centro di una ricostruzione possibile di una alternativa". di Edoardo Bianchi

Aggressione giornalisti, Zoro: "Oggi il fascismo è rivendicato con orgoglio"

video "La mia parola è 'normalità' perché la mia generazione è cresciuta in un contesto in cui l'antifascismo era dato come scontato e condiviso, sia a destra che a sinistra". Così il giornalista e conduttore televisivo Diego Bianchi, più conosciuto come Zoro, intervendo dal palco dell’iniziativa dell’Espresso "La parola antifascista". "Oggi invece - aggiunge - è tornato l'orgoglio fascista, quelli che fino a ieri erano gli 'strani' non lo sono più e strani sono diventati gli antifascisti". Video di Camilla Romana Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti