Libia, nel centro di detenzione di Zintan: "Siamo innocenti, ma condannati a morte"

video Ci sono cumuli di rifiuti in decomposizione infestati da insetti e parassiti. Mancano acqua ed elettricità e non ci sono condizioni igieniche sufficienti. Vivono così circa settecento persone, per la maggior parte eritrei e somali, rinchiuse in condizioni disumane in un capannone nel centro di detenzione di Zintan, 170 chilometri a sud-est di Tripoli. Tra i reclusi, molti dei quali malati di tubercolosi, ci sono anche quattordici donne e tre bambini. Le immagini sono state girate il 23 maggio 2019 e testimoniano il dramma quotidiano dei detenuti: dopo cinque giorni senza mangiare e bere, hanno ricevuto una scatola di cibo ogni due persone. Amnesty International ha documentato che negli ultimi dodici anni decine di migliaia di rifugiati e migranti sono stati imprigionati ingiustamente, le donne violentate, gli uomini costretti ai lavori forzati Video di Giulia Bosetti

Europee, il racconto di un fiorentino a Bruxelles: "Lunghe code degli italiani al voto"

video Lunghe code e circa tre ore di attesa per votare alle elezioni europee. E' quanto racconta Paolo, un fiorentino che vive a Bruxelles e che ieri è rimasto dalle otto alle undici in coda all' Autoworld di Bruxelles, nel bel mezzo del parco del Cinquantenario, dove era stato allestito (ieri, dalle 17 alle 22 e oggi, dalle 8 alle 18) il seggio con le 13 sezioni per gli italiani che vivono nella regione di Bruxelles capitale per votare i propri rappresentanti al Parlamento europeo. "Sono arrivato poco prima delle otto e sono riuscito a votare intorno alle 11 di sera", racconta Paolo, mentre il suo amico Federico da Venezia ha ripreso le infinite, ma ordinate code, all'esterno del seggio

Caserta, migranti e cittadini in piazza: "Riaprite l'ex canapificio"

video Diverse centinaia di persone hanno partecipato al corteo per chiedere la riapertura dell’ex canapificio, messo sotto sequestro per inagibilità dal 12 marzo scorso. “Ci vogliono strozzare come hanno fatto con Riace. E’ uno schiaffo del Ministero dell’Interno alla città di Caserta - dice Mimma D’Amico, militante del centro sociale ex canapificio - Siamo in affanno. Le nostre attività le abbiamo spostato in giro per la città. Ma non possiamo reggere. Ed è ora che anche le istituzioni locali facciano la propria parte”. Tra i partecipanti alla manifestazione anche il padre comboniano, Alex Zanotelli e le parlamentari del M5s, Paola Nugnes e Doriana Sarli. Raffaele Sardo

Alcamo, auto piomba su processione: "Attenti, attenti...", poi le urla

video Un'auto è piombata sulla processione di Maria Ausiliatrice, ad Alcamo. Mentre i fedeli, ieri intorno alle 23, camminavo su corso dei Mille, una Nissan Micra è arrivata a velocità. "Attenti, attenti", ha detto l'uomo che apriva la processione, poi si sentono, nel video girato da Gino Milazzo, le urla. Due feriti, tra cui un bambino, entrambi non in gravi condizioni. a cura di Giorgio Ruta

Europee, il socialista Timmermans al Pd: "Parlate di cose semplici e ignorate gli insulti dei populisti"

video "Per battere i populisti anche in Italia dovete proporre cose semplici: parlare di lavoro, di sviluppo sostenibile, di diritto alla casa". Gli exit poll in Olanda danno il suo partito in vantaggio su tutti gli altri concorrenti e Frans Timmermans, il candidato dei socialisti alla presidenza della Commissione Europea chiude a Milano la campagna del Partito Democratico scaldando la folla prima dell'intervento del segretario Nicola Zingaretti. "Basta con l'austerità, però - dice a proposito della volontà del ministro Salvini di sforare il rapporto deficit/pil - se vuoi convincere gli altri a cambiare le regole non puoi ignorare le regole. Il problema è che in Italia il governo non governa neanche"di Andrea Lattanzi