Genova, il cronista Origone operato in ospedale: "Calci e manganellate mentre ero inerme a terra. Da polizia è stata caccia all'uomo"

video Stefano Origone, il cronista di Repubblica picchiato dalla polizia a Genova durante gli scontri con gli antagonisti per un comizio di CasaPound, racconta quei momenti di paura dal letto dell'ospedale, dove è ricoverato dopo l'operazione a due dita della mano sinistra: "Ho visto tanta rabbia da parte della polizia, è stata una caccia all'uomo. A prescindere dal fatto che sia un giornalista, è grave che mi abbiano colpito quando ero a terra inerme". Video di Giulia Destefanis

Clima, a Napoli irruzione dei 'green block' negli uffici Enel

video Un gruppo di manifestanti che sta partecipando al corteo 'Friday for Future', a Napoli, ha fatto irruzione negli uffici Enel in via Depretis. I ragazzi, con indosso tute verdi, sono entrati nella sede dell'azienda e hanno occupato gli infopoint. I manifestanti, partiti in corteo da piazza Mancini, hanno percorso via Marina. All'altezza degli uffici Enel un gruppo è entrato ed ha 'occupato' gli infopoint.L'azione è stata motivata perché Enel è ritenuta "uno dei colossi energetici che sfruttano l'energia senza tutelare e preoccuparsi dei riflessi sul clima". L'azione è rivendicata dai green block che, hanno spiegato i manifestanti, in maniera pacifica cercano di bloccare anche simbolicamente uffici e sedi di multinazionali che, a loro dire, sfruttano territorio e ambiente. a cura di Anna Laura De Rosa

Giornalista Repubblica picchiato dalla polizia, Fratoianni: "Altro capolavoro del ministro del disordine"

video "È inquietante che i giornalisti possano trovarsi in una condizione come questa ma anche se Origone non fosse stato giornalista, trovo intollerabile che le forze dell'ordine si accaniscano su una persona a terra. È incomprensibile poi che in un Paese nato dalla Resistenza gli agenti difendano Genova per consentire ai fascisti di fare comizi in piazza. Abbiamo proposto l'obbligo di introdurre il numero identificativo sui caschi degli agenti". Così il segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, durante il videoforum di Repubblica commenta gli scontri a Genova in cui il cronista del nostro giornale, Stefano Origone, è stato manganellato dalla polizia durante il comizio di CasaPound. In studio Stefano Cappellini

Il primario: "Sofia sta lottando, servono 3-4 giorni per capire se sopravvivrà"

video "I reni e il fegato hanno sofferto moltissimo, stiamo lottando". Così dice Daniele Farina, primario di neonatologia dell'ospedale Sant'Anna di Torino, a proposito dello stato di salute della piccola Sofia, la bimba nata ieri dopo che la mamma era stata investita da un pirata della strada a Orbassano. "Ci vorranno 3-4 giorni per avere una progonosi più ragionevole sia per la parte di sopravvivenza generale che per la parte neurologica". L'ARTICOLO: Sofia ha aperto gli occhi ma è ancora grave, si cerca l'auto che ha investito la madre  Video di Federica Cravero

Siria, troupe di Sky presa di mira da raid del governo: il momento dell'attacco

video Il momento in cui la giornalista di Sky News Alex Crawford e la sua troupe vengono presi di mira dalle forze governative nella regione a sud di Idlib. La reporter e il videomaker si trovano in Siria, nella città fantasma di Al Hanit con due attivisti siriani. L'attacco, realizzato probabilmente con un drone, è stato portato avanti nonostante tutti i componenti del gruppo indossassero giubotti con la scritta "press". Uno dei siriani che accompagnava i giornalisti è rimasto ferito. Le forze governative siriane e russe hanno lanciato una vasta offensiva nella regione di Idlib circa un mese fa. Nell'area sono presenti miliziani anti-regime che continuano a resistere agli attacchi di terra delle forze di Damasco. Secondo l'Onu sarebbero circa 200mila le persone sfollate a causa dei raid e degli scontri. Video: Sky News