A scuola di memoria, gli studenti ridanno vita agli archivi del Romagnosi di Parma

video Registri, lettere, documenti, articoli tratti dai giornalini scolastici. Prende vita dalla carta, grazie al progetto portato avanti dalle insegnanti Rosanna Greci e Silvia Schiavenza, la storia del liceo classico Romagnosi di Parma. Storie di studenti famosi, come il garibaldino Luigi Musini, le prime ragazze ammesse al liceo e le prime diplomate, giornalisti, scrittori, medici, sindaci e politici. Memorie di allievi e professori che vissero l'orrore delle leggi razziali, della guerra, la deportazione nei campi di sterminio. Racconti di chi prese la strada della montagna e della Resistenza. A ripercorrere le vicende sono stati i liceali attraverso alcune letture che hanno accompagnato la Giornata degli Archivi scolastici. Un modo per ricostruire e far "parlare" un patrimonio prezioso, da custodire con attenzione, come ha sottolineato Elisabetta Arioti, soprintendente archivistico e bibliografico dell'Emilia Romagna. di Ra.cas