Miss International Queen, arriva dal Vietnam la più bella transgender del mondo

video Arriva dal Vietnam la vincitrice del Miss International Queen, il più importante concorso di bellezza transgender che si tiene dal 2004 a Pattaya, in Thailandia. L'obiettivo è quello di diffondere consapevolezza nei confronti delle comunità LGBT e transgender. Il denaro raccolto viene devoluto alla Royal charity Aids foundation della Thailandia. A trionfare, nell'edizione 2018, è stata Nguyen Huong Giang, 27 anni: "Se potessi inviare un messaggio al mondo, chiederei a tutti di dare alle persone transgender una possibilità in modo che possano essere apprezzate, essere più forti, che possano lavorare, andare in ufficio o a scuola come delle persone normali". Al concorso anche una bellezza in rappresentanza dell'Italia: Marianna Melo, di origini brasilianeReuters

"Non hai pagato il conto", lite furibonda tra Sgarbi e le Iene: interviene la sicurezza

video Dove c'è Sgarbi c'è rissa. Anche nella felpata atmosfera di Tempo di libri, a Milano, dove il critico d'arte - atteso da una lunga fila di uditori - doveva parlare dell'arte italiana dalla seconda metà del '700 all'inizio del '900. Ad attenderlo al varco, con una bacinella colma di piatti e bicchieri sporchi e guanti in plastica, le Iene. Motivo dell'incursione un ipotetico mancato pagamento di una cena di Sgarbi con Simone Cristicchi ad Acerra. Tra spintoni, grida e insulti, alla fine a placare gli animi è intervenuto il servizio di sicurezza. L'incontro si è svolto nella mezz'ora rimastavideo La Stampa/ Paolo Colonnello

Il museo dell'Aria di San Pelagio diventa "olografico"

video Percorsi guidati multimediali per far sognare il visitatore. E’ quanto propone il Museo dell’aria di San Pelagio 2.0 in occasione dei cent’anni del Volo su Vienna del poeta Gabriele d’Annunzio (9 agosto 1918), grazie ad un impostante intervento di restyling costato 200mila euro e finanziato con 150 mila euro dall’Unione Europea e dalla Regione nell’ambito del Por-Fesr 2014/2020

Idy Diene, il corteo "blindato" di Nardella: "La mia settimana più intensa da sindaco di Firenze"

video Dopo giorni di polemiche e veleni, il sindaco di Firenze Dario Nardella era atteso alla manifestazione in ricordo di Idy Diene. Proprio nei pressi del ponte Vespucci dove è avvenuto il delitto, il sindaco ha intercettato il corteo e vi si è inserito. La sua presenza ha immediatamente generato una reazione da parte della comunità senegalese. In molti si sono schierati a proteggerlo con un cordone mentre qualche contestatore gli gridava "sei un razzista". Giunto poi in piazza della Signoria, il sindaco ha tenuto un discorso per i senegalesi presenti. Ai giornalisti che gli chiedevano un commento sulla giornata ha risposto: "Vi saluto. E' stata una settimana molto intensa, la più intensa da quando sono sindaco"di Andrea Lattanzi

Astori, il commovente ricordo di Pioli: "Ci ha lasciato il seme dell'unità"

video L'allenatore della Fiorentina torna in sala stampa a meno di una settimana dalla scomparsa improvvisa del capitano viola Davide Astori. "Un privilegio conoscerlo, purtroppo me lo sono goduto per troppo poco tempo e mi mancherà. Sappiamo cosa fare per onorare la sua memoria: i suoi insegnamenti sono troppo importanti", dice Stefano Pioli alla viglia di Fiorentina-BeneventoAfc / Fiorentina

Firenze, in diecimila per Idy Diene: "Omicidio razzista, chiediamo verità"

video Quello di Idy Diene è stato un omicidio razzista? "Sicuramente sì". Anche l'imam di Firenze si unisce al coro degli oltre diecimila manifestanti che hanno sfilato in piazza in ricordo di Idy Diene, il senegalese ucciso a colpi di pistola da un cittadino italiano sul ponte Vespucci di Firenze. La manifestazione, che ha sfilato pacificamente per le vie del centro città con striscioni, bandiere e messaggi in ricordo di Idy, ha avuto solo qualche momento di tensione, per altro tra gli stessi manifestanti. "Vogliamo verità", scandiva uno slogan ripetuto più volte da vari spezzoni del corteo. "Adesso dobbiamo trovare parole di pace", dice Sam, un immigrato senegalese da vent'anni in Italia. "Ci sono forze politiche che ingigantiscono problemi", ha detto il disegnatore Sergio Stainodi Andrea Lattanzi

Giovane ucciso a Pescara, la madre racconta il figlio Alessandro: "In questo mondo troppa malvagità"

video Laura Lamaletto è la mamma di Alessandro Neri - il giovane di 29 anni ucciso a Pescara in circostanze ancora non chiarite - e lei stessa ha lanciato l'allarme su Facebook per la scomparsa del figlio. "Era una ragazzo molto generoso, in tanti lo piangono. La polizia sta lavorando molto bene, non so nulla delle indagini", ha detto ai giornalistia cura di Corrado Zunino