Reggio Emilia, Pietro Grasso alla festa di Sinistra Italiana: "Priorità ai giovani"

video «La prima riforma, la priorità deve essere costruire lavoro per i giovani, poter evitare che vadano all'estero». Lo afferma, tra gli applausi del numeroso pubblico, il Presidente del Senato, Pietro  Grasso, alla festa nazionale di Sinistra Italiana. «Dobbiamo sempre diffidare - conclude Grasso - dei lavori precari che non assicurano nessun futuro, non danno stabilità ai ragazzi che vogliano farsi una famiglia, accendere un mutuo».

Italia 5 Stelle, l'indagato Nuti: "Tra me e Di Maio discriminazione allucinante"

video Pur autosospeso dal gruppo parlamentare del M5s per il suo coinvolgimento nell'indagine sulle presunte firme false di Palermo, alla kermesse "Italia 5 Stelle" di Rimini è presente anche il deputato Riccardo Nuti perché - dice - "sono 5 Stelle nell'animo". Nell'occasione, però, Nuti attacca la scelta di far partecipare Luigi Di Maio alla corsa per la candidatura a premier nonostante a suo carico ci sia un'indagine per diffamazione a Genova. " A me invece è stata chiesta l'autosospensione non appena è uscita la notizia dell'avviso di garanzia. Non è corretto, tutti devono avere lo stesso trattamento, se no cambiamo lo statuto". Nuti poi fa autocritica sulla linea 'giustizialista' seguita dal Movimento con gli avversari politici in passato: "Abbiamo sbagliato a dare troppa enfasi a semplici stati di indagato, bisognerebbe dire come si inizia a fare ora che indagato non è condannato"Video di Marco Billeci e Cristina Pantaleoni

Italia 5 Stelle, Morra: "Passo indietro di Grillo è problema, c'è chi si fa sedurre dal potere"

video "Se Di Maio assumerà i poteri che oggi ha Grillo sarebbe una trasformazione enorme, che dovremmo affrontare tutti insieme. Non sarebbe un passaggio indolore". Così il senatore Nicola Morra arrivando a "Italia 5 Stelle" a Rimini a proposito della possibilità che il candidato premier del M5S - con ogni probabilità Luigi Di Maio - assuma anche il ruolo di capo politico che oggi appartiene a Beppe Grillo. Poi Morra attacca: "Noi dovevamo essere quelli che educavano gli italiani a pensare, quelli che andavano in televisione solo quanto basta. Il potere però accarezza e seduce - questo vale per tutti - noi dobbiamo resistere a queste tentazioni". Infine il senatore pentastellato critica il sistema di voto usato per selezionare il candidato alla leadership del M5S: "Io sono contrario alle autocandidature".di Marco Billeci e Cristina Pantaleoni