Referendum in Catalogna, le tappe degli indipendentisti - videoscheda

video È stato convocato per il primo ottobre il referendum per l'indipendenza della Catalogna. Una consultazione fortemente osteggiata dal governo Rajoy, che ha fatto ricorso alla Corte Costituzionale. Questa è solo l'ultima mossa dei secessionisti. Dopo manifestazioni di piazza e dichiarazioni di autonomia politica e giuridica, nel 2014 si è già tenuto un referendum consultivo per il distaccamento della regione dalla Spagna. Consultazione referendaria che è stata però dichiarata illegittima dal Tribunale Costituzionale spagnolo.a cura di Carolina SardelliMontaggio Alberto Mascia

In carcere da due mesi dopo il G20 di Amburgo. La madre: "La Germania non condanni un innocente"

video Emiliano Puleo, trentenne militante di Rifondazione comunista di Partinico, è in carcere da due mesi in Germania, arrestato durante le manifestazioni contro il G20 di Amburgo. E' accusato di aver tirato bottiglie di vetro alla polizia. "Faccio un appello alla Germania, non condannate un innocente", dice la madre che va ogni due settimane a trovarlo in carcere. (di Giorgio Ruta)

Evviva Giuseppe alla Mostra del Cinema di Venezia

video Evviva Giuseppe è un film sulla vita e i tanti talenti preziosi di Giuseppe Bertolucci: regista di cinema, teatro e televisione; scrittore, poeta, talent scout, organizzatore culturale… Raccontato attraverso la voce del padre Attilio; quella del fratello maggiore Bernardo; le testimonianze di amici e colleghi; i ricordi di alcune tra le sue attrici predilette.

Napoli, duplice omicidio in pieno giorno: torna la paura

video Due killer entrano in azione a Vico Pergola all'Avvocata, nel centro di Napoli. Colpiti a morte in pieno giorno Edoardo Amoroso, 52 anni, e il cognato e Salvatore Dragonetti, 44 anni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Uccisi con almeno 12 colpi d'arma da fuoco nella zona mercatale nota come "Borgo di Sant'Antonio", i due sono stati raggiunti dagli autori dell'agguato mentre si trovavano in strada. Sono legati ai Mazzarella e ai Giuliano, ex boss di ForcellaRICCARDO SIANO

Banche, l'ira degli azionisti della Popolare di Bari: "Ci avete rovinato la vita"

video "La banca ci ha rovinato la vita, vogliamo indietro i nostri risparmi". È un clima di rabbia e disperazione quello che si respira nella sede del Comitato per la tutela degli azionisti della Banca Popolare di Bari. Un centinaio i risparmiatori della Bpb che partecipano all’incontro, molti dei quali si affollano all’ingresso. Un incontro convocato dalle associazioni dei consumatori che compongono il Comitato, a pochi giorni di distanza dalla diffusione della notizia di una nuova inchiesta a carico dei vertici della Popolare, compresi il presidente Marco Jacobini e i figli Gianluca e Luigi. Le indagini della Procura di Bari descrivono anni di gestioni irregolari, bilanci in perdita e prestiti anomali. Pesanti i reati contestati ai vertici della Bpb, dall’associazione per delinquere alla truffa fino alle false dichiarazioni in prospetto informativo. Reato, quest’ultimo, che potrebbe aprire per i 70mila azionisti dell’istituto la possibilità di costituirsi come parte offesa e di chiedere il risarcimento dei danni subiti. "Portate la documentazione, vi aiutiamo a presentare i ricorsi", è il consiglio dei componenti delle associazioni dei consumatori. Ma fra gli azionisti c’è chi chiede l’intervento delle istituzioni, chi invece urla e abbandona la sala. Momenti di tensione che raggiungono il culmine quando una signora accusa un malore e viene soccorsa dal 118 (di Antonello Cassano)