Ciclista morto a Milano, Gost Bike e flash mob per la sicurezza: "Vergognoso chiedere ai ciclisti di scendere dalla bici ''

video Protesta dei ciclisti amatoriali milanesi davanti al Comune di Milano per chiedere più sicurezza sulle strade. Circa 200 cittadini hanno partecipato alla manifestazione di protesta, dopo l'ennesimo incidente mortale avvenuto lo scorso venerdì ai danni di un ciclista, morto dopo essere stato investito da un camion nell'area dei cantieri della M4. Il corteo è partito da piazza Resistenza partigiana, dove è stata lasciata una ghost bike in ricordo della vittima, per poi dirigersi verso piazza della Scala, dove, i ciclisti, hanno raccolto in una busta per il sindaco Sala con le richieste e i consigli inerente il tema della sicurezza per i ciclisti. Infine, i manifestanti, si sono sdraiati a terra in memoria delle persone scomparse a causa di incidenti stradali. di Edoardo Bianchi

Chioggia, stabilimento 'Punta Canna': spariti i cartelli, restano i nostalgici del Duce

video Berettino inneggiante il Duce, corpo ricoperto di tatuaggi con chiari riferimenti al fascismo. Benvenuti allo stabilimento 'Punta Canna' di Chioggia. Il titolare, Gianni Scarpa, su invito del Prefetto, è stato costretto a rimuovere i cartelli che evocavano il Ventennio. Ma sui lettini fronte mare, i nostalgici di Mussolini non mancano. "Per me la destra è il centro. Io sono oltre. Vengo qui da 15 anni e continuerà a farlo. Ma quale spiaggia fascista! Qui è pieno di gay" Video di Francesco Gilioli

Chioggia, tolti i cartelli dalla "spiaggia fascista". Il titolare: "Una goliardata, non chiedo scusa"

video Il prefetto ha fatto rimuovere i cartelli raffiguranti il Duce e inneggianti il fascismo, ma lui, Gianni Scarpa, titolare dello stabilimento balneare 'Punta Canna' di Chioggia, non si dice pentito e minimizza: "È stata tutta una goliardata". La spiaggia è piena di turisti che prendono il sole e fanno il bagno, Scarpa si gode l'imprevista popolarità senza scomporsi. "Mi ha commosso la solidarietà dei miei clienti. Anche la polizia è stata comprensiva: non credo verrò incriminato". Si dice apolitico, non votante, ma su Mussolini non cambia idea. "Ha fatto un sacco di cose buone" Video di Francesco Gilioli

Garlasco, ucciso da un colpo di pistola durante la lite

video Un uomo è stato ucciso lunedì pomeriggio a Garlasco, di fronte a un bar in piazza Unità d'Italia. La vittima è un giovane residente nella zona, mentre l'omicida è riuscito ad allontanarsi, ma è stato catturato poco dopo dai carabinieri. Secondo le prime informazioni, tutto è nato da una lite scoppiata tra due persone. Nel video i soccorsi e l'intervento dei carabinieri (video Ferruccio Sacchiero) LEGGI L'ARTICOLO

Venti piccoli Sahrawi al Comune di Napoli

video Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha incontrato nella sala Giunta di Palazzo San Giacomo venti piccoli rifugiati Sahrawi, che insieme ai loro accompagnatori saranno ospitati nei mesi di luglio ed agosto 2017 in Campania, grazie alla Tiris onlus napoli ed alla associazione "Bambini senza confine". I bambini arrivano dai campi profughi allestiti dal 1976 nel deserto algerino subito dopo l'invasione del loro territorio, il Sahara occidentale, da parte del regno del Marocco. I "piccoli ambasciatori di pace" testimoniano durante il soggiorno la dura condizione dell'esilio che vivono con le loro famiglie e la battaglia di libertà, condotta da 40 anni dalla popolazione Sahrawi per la riconquista del Sahara occidentale, la regione nordafricana più ricca di risorse naturali. Durante la loro permanenza in campania, i bambini avranno assistenza medica e parteciperanno ad iniziative ludiche, sportive e culturali.

Litiga in strada e investe due fidanzati in moto a Condove: lei muore lui gravissimo

video Rimangono gravi le condizioni di Matteo Penna, il 29enne torinese che ieri, sulla sua moto Ktm, è stato travolto sulla strada stradale di Condove, località Gravio, in Valle di Susa, da un furgone Ford Transit, che l'ha speronato a seguito di un litigio avvenuto pochi minuti prima. Il ragazzo è ricoverato all'ospedale Cto di Torino. Intubato, le sue condizioni sono gravi. Nell'incidente ha riportato un trauma cranico e toracico e la prognosi è riservata. La sua fidanzata, Elisa Ferrero, 27 anni di Moncalieri, anche lei sulla moto, è morta sul colpo. L'uomo alla guida del furgone, Maurizio De Giulio, un artigiano di 50 anni di Nichelino, è risultato positivo all'alcol test ed è stato arrestato dai carabinieri per omicidio stradale. Secondo le prime ricostruzioni, il conducente del furgone avrebbe inseguito i due giovani sulla moto e li avrebbe investiti all'altezza di una rotonda.Video di Alessandro ContaldoLeggi l'articolo

Wimbledon, il salto fantozziano di Nadal: testata dolorosa nel tunnel

video Piccolo incidente per Rafa Nadal, prima di entrare in campo per gli ottavi di finale di Wimbledon. Il tennista spagnolo si è autoinflitto un colpo al capo mentre si stava riscaldando nel tunnel prima dell'incontro con il lussemburghese Gilles Muller. Il suo avversario, resosi conto del colpo, si è poi sincerato delle condizioni di Nadal, che lo ha rassicurato con un sorriso
Twitter / Wimbledon