Tullio De Mauro, l'importanza di una scuola capovolta

video La scuola italiana è una scuola di qualità, soprattutto le scuole dell'infanzia e le elementari: "Quindi non riformatele: semmai date più soldi per comprare la carta igienica", spiega nell'intervista il linguista ed ex ministro dell'Istruzione, Tullio De Mauro. Il diasastro "comincia negli ultimi anni delle scuole superiori, allora cosa differenzia il primo pezzo dal secondo? Che la scuola primaria è inclusiva, non ci sono bocciati, che utilizza lo spazio per favorire l'interattività dei gruppi". La flipped classroom "apre la strada a una didattica inclusiva, in cui gli studenti stanno in classe non per assistere passivi alla lezione, ma per studiare insieme ed essere seguiti individualmente"