LA DIFFICILE PARTITA PER IL COLLE

di RENZO GUOLO Il Presidente della Repubblica non conferma, né smentisce le sue imminenti dimissioni dal Quirinale. Tutti sanno, però, che l’accento va messo su quest’ultima espressione. Del resto, Napolitano aveva detto sin dal momento dell’accettazione dell’offerta di un secondo mandato

Senza Titolo

di Claudio Malfitano «Non ho alcuna intenzione di ricevere il console del Marocco. Da noi vige il principio di reciprocità. Quando nel mondo islamico i cristiani saranno rispettati e non perseguitati, allora ci parleremo. Intanto nessuna palestra pubblica per il Ramadan». Il post di Massim

Il confine che ha diviso un Paese

BERLINO Per ventotto anni il Muro di Berlino è stato il simbolo della divisione di un Paese e, soprattutto, dell’incomunicabilità totale di due sistemi ideologici ed economici, quelli comunista e capitalista. Ma la barriera di filo spinato di oltre 150 chilometri tirata su in una notte, il

I musulmani: «Guardiamoci in faccia»

La parola d’ordine è «dialogo». Al muro contro muro dell’amministrazione la comunità marocchina risponde con la mano tesa. «Vogliamo aprire un dialogo, vogliamo guardare in faccia il sindaco Bitonci, parlarci da uomini», sottolinea Louezna Abdelkabir, il presidente dell’Associazione marocc

Manovra, pochi margini per le modifiche

ROMA Cantiere aperto per la legge di stabilità che si appresta a entrare nel vivo già dalla prossima settimana. E mentre si studiano le possibilità di correggere alcuni dei capitoli più richiesti dalle forze politiche, il governo si appresta a imprimere una accelerazione sulla riforma fisc