Dura condanna all’avvocato «infedele»

MONSELICE. Mano pesante del giudice del tribunale di Este Alessandro Rizzieri che ieri pomeriggio ha condannato un avvocato a 2 anni e 8 mesi di reclusione. Si tratta di Renato Torre, 52 anni, (difeso da Leopoldo Giori) residente a Schiavonia d’Este in via Carraro 11, con lo studio a Mon

Bucate le bici a Miazzi

MONSELICE. Tagliate le ruote delle due biciclette di Francesco Miazzi (nella foto). Il consigliere comunale dei Verdi ha trovato la sorpresa martedi mattina, quando è uscito dalla sua abitazione di via Palladio. Appoggiate al muro c’erano le sue due biciclette: entrambe con le ruote buca

IN BREVE

MASERA’ FESTA DELLA PIZZA Inizia oggi la festa della pizza di Bertipaglia di Maserà, organizzata dal patronato Pio X in collaborazione con la pizzeria Stuzzico di Bagnoli di Sopra e Cartura e con la ditta Fortin. La kermesse durerà fino al 3 luglio. Ogni sera si potranno gustare ottime p

Senza Titolo

Vogliamo musica e teatro anche in periferia Su un manifesto esposto in municipio ho letto i programmi dell’assessorato alla Cultura validi per questa stagione: teatro, musica, cinema, folclore, ecc. Sono d’accordo è una bella iniziativa. Però mi domando: perché questi spettacoli vengo

LA SCHEDA

Maurizio Pellegrino (nella foto) è nato a Siracusa l’1 marzo del 1966. Quella che si accinge a cominciare a Padova è la sua quinta stagione da allenatore di calcio professionistico. La sua finora breve carriera è infatti cominciata nella stagione 2001-2002, quando è subentrato, insieme a

Pellegrino suona subito la sveglia

«Voglio giocatori che giochino da Padova e non nel Padova». Cosi parlò Maurizio Pellegrino, nel giorno della sua presentazione. E se vi pare che sia solo un giochino di preposizioni, ci sa tanto che vi sbagliate: in quella frase è racchiusa la scommessa di quello che oggi tutti chiamano

Berlusconi: il candidato sono io

ROMA. Ma quali Fini, Casini e Formigoni. Il candidato della Casa delle libertà per il 2006? «Oggi si è detto mettiamo da parte questo problema, perché non esiste. Il candidato della Cdl deve essere Silvio Berlusconi». A raccontarlo, usando la terza persona per se stesso, è stato ieri lo

Andrea Palombi