La profezia della Casaleggio Associati: "Nel 2054 lavoreremo solo l'1% della nostra vita"

video "Quali lavori scompariranno, in quale anno e perché? Quali saranno i nuovi a comparire, come affronteremo la ridistribuzione dell'iper-produttività delle aziende intelligenti e le aziende senza dipendenti?". Con queste domande la Casaleggio Associati, impresa di 'consulenza per le strategie digitali' fondata da Gianroberto Casaleggio (oggi presieduta dal figlio Davide) che ha dato vita al M5S insieme a Beppe Grillo, racconta come cambierà il mondo del lavoro nei prossimi 35 anni tra automazione, volontariato e "reddito di base incondizionato". Secondo le previsioni contenute nel video, nel 2054 lavoreremo solo l'1% del tempo della nostra vita e le professioni più richieste saranno quelle in cui i clienti continuano a preferire il tocco umano, ovvero gli "atleti, artigiani, infermieri professionali per gli anziani e gli amanti". Video: YouTube / CasaleggioAssociati

Gela, colpo al clan Rinzivillo. Sgominata la cellula tedesca

video Dalle prime luci dell'alba è in corso una complessa operazione antimafia, coordinata dalle direzioni distrettuali antimafia di Caltanissetta e Roma, nei confronti di Cosa nostra e, in particolare, della famiglia mafiosa di Gela (il clan Rinzivillo). Oltre 100 operatori di polizia, appartenenti al comando provinciale della guardia di finanza capitolina e alla questura nissena, stanno eseguendo, in Italia e in Germania, le ordinanze di custodia cautelare in carcere riguardanti 11 persone, affiliate o comunque contigue all'organizzazione criminale. Sgominata la cellula tedesca del clan.video Gdf Roma

Fornero: "Un voto al ministro Salvini? È gravemente insufficiente"

video Elsa Fornero boccia Matteo Salvini. "Che voto darei a Matteo Salvini? Io do i voti in trentesimi - dice l'ex ministra del lavoro a Circo Massimo, su Radio Capital - la mia tecnica è che sotto il 14 metto gravemente insufficiente e considero gravemente insufficiente il messaggio politico che viene da Salvini". Ma puntualizza: "Conosco diversi leghisti che hanno un senso della cittadinanza molto diverso da quello del ministro". Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto