La Marsigliese alla Fenice, tutti in piedi per Valeria

video Tutti in piedi alla Fenice per ricordare Valeria Solesin, la ragazza veneziana morta al Bataclan e le altre vittime degli attentati di Parigi. Nel giorno dell'apertura - con il tutto esaurito - della stagione lirica e di balletto (e la messa in scena del nuovo allestimento dell'Idomeneo di Mozart), il pubblico ha osservato un minuto di silenzio. Poi, l'orchestra ha eseguito la Marsigliese e l'Inno di Mameli. Sul palco il sovrintendente del teatro Cristiano Chiarot e il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro

Una canzone contro il terrore: i parigini concludono il concerto del Bataclan

video Venerdì 13 novembre, al Bataclan suona il gruppo statunitense Eagles of death metal. Il concerto viene brutalmente interrotto dai colpi di mitra dei terroristi. È una strage. A una settimana esatta, i parigini che sfilano fuori dal caffè per ricordare le vittime, completano quel concerto. Cantando tutti insieme la canzone più famosa del gruppo ("Save a prayer", una cover dei Duran Duran) per urlare al mondo che la musica non si ferma. Che non hanno vinto i terroristi(di Francesco Gilioli, Antonio Nasso, Giulia Costetti e Silvia Valenti)

Palermo, al Politeama sit-in dei musulmani contro la violenza: "L'Islam non siete voi"

video “Non a nostro nome, l’Islam è una religione di pace”. Si sono riuniti davanti al teatro Politeama per testimoniare la loro solidarietà con le vittime del terrorismo e per dire a chiara voce che la loro religione non ha nulla a che fare con odio e violenza. In piazza Castelnuovo c’erano tante bandiere arcobaleno e alcuni cartelli e striscioni di messaggi di pace. Ci sono anche tante donne con i loro ragazzi e bambini nati e cresciuti in Italia. Una serata di dialogo interreligioso con l’imam della moschea tunisina sunnita Mustafà Boulaalam, Biagio Conte e alcuni rappresentanti dell’Arcidiocesi di Palermo che sorridono, si abbracciano e si concedono agli scatti dei fotografi. Poi il muezzin ha richiamato i fedeli con i canti in arabo, mentre i cattolici recitavano il padre nostro. E alla fine, inginocchiati in direzione della Mecca, gli islamici hanno pregato (di Tullio Filippone e Giada Lo Porto)