Basket, Jason Kidd furbone: lancia il drink per chiamare il timeout

video Da giocatore aveva la fama di essere un furbone ma anche da coach non si smentisce. Jason Kidd, allenatore dei Brooklyn Nets, ha tirato fuori dal cilindro un trucco dei suoi per provare a ribaltare la partita del campionato Nba contro i Lakers. Esauriti i time-out, a 8"3 dalla sirena, con i suoi sotto 96-94, Kidd ha attirato l'attenzione di un suo giocatore, Tyshawn Taylor, dicendogli "colpiscimi" ("hit me" si legge chiaramente dal labiale). Taylor ha obbedito e l'ex play ha rovesciato sul parquet la bibita che aveva nella mano destra facendo fermare la partita. Mentre l'inserviente puliva, il suo assistente ha avuto modo di istruire la squadra sullo schema da adottare. Ma a vincere, nonostante la trovata di Kidd, sono stati i Lakers per 99-94

Varsavia, tifosi laziali fermati a poche ore dall'Europa League

video Sono circa un centinaio i tifosi della Lazio fermati a Varsavia, dove la squadra ha affrontato il Legia nel quinto turno di Europa League. I primi incidenti all'alba con i tifosi polacchi in un albergo, poi nel pomeriggio gli scontri con le forze dell'ordine per le vie del centro della capitale polacca. La polizia locale sostiene di essere stata aggredita dai supporter biancocelesti con pietre e bottiglie. I fermati, dopo essere stati bloccati da agenti in tenuta antisommossa, sarebbero stati condotti nelle varie stazioni di polizia per essere interrogati

Brunetta: ''Abbiamo chiesto a Napolitano di aprire la crisi di governo''

video Renato Brunetta ha parlato del futuro del governo Letta: ''Con l'uscita di Forza Italia è cambiata la natura del governo delle larghe intese, il presidente della Repubblica deve aprire una crisi di governo. E' necessaria - ha continuato Brunetta - una riforma costituzionale per la quale, adesso, senza Forza Italia, non ci sono ancora i numeri"(Video di VISTA, Agenzia Televisiva Parlamentare)

Sindaco Lamezia Terme: ''Siamo allo stremo, mi aspettano sotto casa''

video Giovanni Speranza sindaco (centrosinistra) di Lamezia Terme è, come gli altri sindaci, molto preoccupato: ''Non si sa più che cosa fare, siamo allo stremo. Hanno già tagliato un quarto del nostro bilancio, 10 milioni su 40, rischiamo di chiudere bottega. Spero che Fassino ottenga il rispetto degli impegni presi dal governo. Bisogna smettere di trattare i Comuni come esattori. Non è uno Stato democratico quello in cui il governo centrale non rispetta gli impegni con il governo locale''.Intervista di Silvia Garroni