Universiade, il video integrale della cerimonia di chiusura al San Paolo di Napoli

video Il San Paolo si trasforma in un mare aperto nell’ultima notte dell’Universiade di Napoli. Il Massimo si illumina di blu in occasione della cerimonia di chiusura dei Giochi. Una giovane violinista suona al centro del palco mentre 8 performers allineano intorno 84 barche di carta. Le note si fondono alla voce di un bambino che legge tre articoli della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo sulla libertà, la dignità, il diritto alla vita e all’istruzione. Un messaggio di civiltà dalla città dell’integrazione al resto del mondo. Oltre 35mila spettatori applaudono nel massimo partenopeo. Tra il pubblico c'è anche una delegazione di lavoratori Whirlpool. E’ solo l’inizio dello show ideato e prodotto da Balich Worldwide Shows, per la regia di Stefania Opipari. Sugli spalti il premier Conte, in pista l'energia dei The Jackal (presentatori dell’evento), e Mahmood tra gli ospiti speciali. Il filo rosso della serata è il rito del sospeso, tipicamente napoletano. E una pioggia di fuochi d'artificio illumina lo stadio.Fisu tv

Palermo, la folla, la musica, gli artisti. Cartoline dal Festino

video L’improvviso acquazzone scoppiato verso le due di stanotte non ha demoralizzato i tanti devoti che sono scesi in strada per partecipare al 395/o Festino di Santa Rosalia. Un’edizione dai grandi numeri quella di quest’anno: in 500 mila hanno seguito la santuzza lungo il percorso che va da Palazzo dei Normanni al Foro italico, con la tradizionale sosta davanti la Cattedrale e poi ai Quattro Canti, dove il sindaco Leoluca Orlando è salito sul carro invocato la protezione della patrona con la tipica acclamazione “Viva Palermo e Santa Rosalia” ripetuta tre volte.  di Silvio Puccio

Vico Equense: bombe carta e minacce per sottrarre appalti

video Vico Equense, bombe carta e incendi per sottrarre appalti alla concorrenza. Un imprenditore edile vicano 37enne e un 34enne di Pompei sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Sorrento per estorsione, incendio doloso, trasporto e uso di ordigni esplosivi, danneggiamento e, solo per il primo, concorrenza sleale in attività imprenditoriale. Lo scopo di bombe carta, incendi e minacce telefoniche oggetto di indagine era “soffiare” ricchi appalti a una ditta concorrente. gli indagati, tra il gennaio e il febbraio di quest’anno, avrebbero disposto il posizionamento di 2 bombe carta: una esplose davanti a un hotel di Vico Equense che la ditta aggiudicataria stava ristrutturando, l’altra davanti al garage privato del titolare dell’azienda. si ritiene anche che i 2 abbiano ordinato l’incendio di un autoarticolato dell’azienda concorrente: il mezzo venne dato alle fiamme mentre era parcheggiato in prossimità di una struttura che la ditta stava adibendo ad albergo. Ai gesti intimidatori aggiunsero una telefonata fatta a un dipendente dell’azienda presa di mira: "Dite al “mastro” vostro che deve portare quell’offerta a Vico Equense" si ascolta nell'intercettazione, intendendo con quelle parole che dovevano cedere i loro appalti per non avere altri problemi. I 2 arrestati sono stati trasferiti in carcere.Video carabinieri

Senza Titolo

Prosegue tutti i giorni fino a martedì 23 luglio Santa Maria Maddalena in fiera 2019, a cura della Pro Loco. Oltre a luna park e chiosco con piadine e granite, tutti i giorni sono in programma degli spettacoli: oggi alle 21.30 serata per i bambini con "Bimbobell Show", domani alla stessa ora musica

Senza Titolo

Questa sera arriva un altro dei nomi di prestigio nel cast del Solito Festival, in programma fino a domenica 21 luglio al Giardino del baluardo (viale Alfonso I d'Este 13), con apertura dalle 18 (fra aperitivo e relax) e i live dalle 21. Concerti al plurale, perché ogni sera sul palco si alternano p