Frana Piemonte, il sindaco: "C'è progetto per sistemare quella strada, ma è bloccato"

video "La frana si è staccata all'improvviso. C'erano reti di protezione ma questa è una strada di montagna, c'è da anni un progetto di massima per la sistemazione di questo tratto ma ancora non è stato dato il via libera ai lavori". Oreste Pastore è il sindaco di Re, il paese della Val d'Ossola in Piemonte attraversato dalla statale su cui è caduta la frana che ha travolto e ucciso due cittadini svizzeri in automobile.intervista di Simona Bolognesi / Radio Capital

Grosso ramo cade vicino ai giochi dei bambini a Parco Massari

video Un grosso ramo è caduto da circa quattro metri di altezza staccandosi dalla parte più alta di pino all'interno del Parco Massari, vicino ai giochi dei bambini. Una ragazza si è accorta del pericolo ed ha iniziato a gridare, tanto che una mamma ha fatto appena in tempo a spostare il passeggino con il bimbo. Per fortuna nesusno è rimasto ferito anche se si sono vissuti attimi di panico. Sul posto i carabinieri e la polizia muncipale. Leggi l'articolo

Stazione cinese, Protezione Civile: "Due passaggi su Italia stanotte, probabilità detriti ridotte a 0,1%"

video "I passaggi che dovrebbero interessare l'Italia sono due: il primo tra le 4,25 e le 4,55, il secondo dalle 5,58 alle 6,28". Il capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, fornisce le ultime stime sul rientro della stazione spaziale cinese Tiangong-1 al punto stampa con il direttore dell'ufficio Emergenze Luigi D'Angelo e il referente dell'Agenzia spaziale italiana, Claudio Portelli."Abbiamo già potuto escludere alcune tracce di caduta: possiamo pensare che tra qualche ora potremmo escludere che i frammenti toccheranno i nostri territori. Il comitato operativo è già convocato per le 3 di notte ma se si esclude il passaggio non bisognerà convocarlo". - H24, immagini Simone Cioè, montaggio Valerio Argenio

Dall'ospedale al campo da calcio: a Bari la squadra dei piccoli ex pazienti oncologici

video È una squadra di campioni, quella che ogni settimana si allena all’Olimpic center di Bari. Una decina di ragazzi che si sono buttati alle spalle cancro o leucemia e che sono tornati alla loro passione: il calcio. "Questa è la loro seconda vita", racconta la dottoressa Rosa Angarano, che in pantaloncini e maglietta gioca con loro per dare sicurezza. Gli ex pazienti del reparto di Oncoematologia pediatrica del Policlinico continuano a lottare. E ora che la paura è passata, con il tempo si impara a pensare al domani. Che per gli ex ragazzi di Oncoematologia è una partita: quella che disputeranno il 12 maggio al centro sportivo Interello, a Milano, per la Winners Cup organizzata dall’associazione Siamo (con il sostegno dell’Inter, mentre la squadra di Bari è promossa dall’Apleti): in campo 16 squadre da altrettanti reparti oncologici pediatrici italiani (di Anna Puricella)

Operai Tmm, il pranzo di Pasqua all'insegna della lotta

video Pasqua “all’insegna della lotta” per i lavoratori della Tmm, da 232 giorni in presidio permanente davanti all’azienda, posta in liquidazione, che «hanno il pieno diritto di lottare democraticamente, e non hanno bisogno di nessuna autorizzazione del liquidatore di turno. A chi non piace se ne faccia una ragione». Lo sottolinea il segretario generale della Fiom, Massimo Braccini, parlando della vertenza che riguarda l’azienda dell’indotto Piaggio, specializzata nella produzione di marmitte. «Questa vertenza segna un punto di riferimento avanzato e democratico – sottolinea il sindacalista – e tende a dimostrare che ci può essere un’altra via di uscita alla disoccupazione a se-guito della chiusura della propria azienda». Per Braccini, «è inaccettabile sentir accusare, da parte del liquidatore, i lavoratori e i rappresentanti della Fiom Cgil di aver sequestrato un camion e il suo autista. Riteniamo queste affermazioni gravi, gratuite e fuori luogo. Il liquidatore della Tmm si è più volte eretto anche a giudice, cercando nel peggior modo possibile di dividere i lavoratori» (Video Franco Silvi)