Spari all'esterno della Casa Bianca: un arresto

video E' ricoverato in gravi condizioni l'uomo arrestato in seguito alla sparatoria alla Casa Bianca. Un tweet del servizio di emergenza riferisce che l'uomo sarebbe stato colpito all'addome dagli 007. Si sarebbe avvicinato ad un check point brandendo un'arma e sarebbe stato messo a terra. Sempre via Twitter, i servizi segreti riferiscono che sarebbe stato coinvolto un poliziotto

Maltempo, un fiume di pioggia e grandine: meteo shock nel Barese

video Un fiume di pioggia e grandine tra le strade di Putignano. Nel comune del Barese l'estate sembra lontana, nonostante manchi solo un mese: i forti temporali e le grandinate che si sono abbattute nelle ultime ore hanno creato masse d'acqua e ghiaccio, qui riprese da un cittadino. Improvvisi scrosci d'acqua a sud di Bari, fra Conversano, Turi, Rutigliano, Casamassima, e sul resto della regione, da Taranto a Foggia

Brennero, Berlusconi: "Grave alzare muri, l'immigrazione si ferma alla fonte"

video Ospite a Milano del convegno organizzato dal PPE "Gioventù in azione", Silvio Berlusconi ha espresso le sue perplessità sui paesi che, come l'Austria, hanno deciso di costruire muri e barriere per contrastare il fenomeno migratorio. "Il 90% delle truppe dell'IS in Libia è composto da mercenari: a loro va garantita l'amnistia e uno stipendio superiore ai 1000 $ per indebolire i terroristi" video di Elena Peracchi

Berlusconi conto il Movimento 5 Stelle: "Partito dei più fancazzisti"

video "Il 70% di loro non ha mai presentato una dichiarazione dei redditi, quindi non hanno mai fatto il bene della propria famiglia figuriamoci quello del Paese". Così Silvio Berlusconi attacca da Milano il Movimento 5 Stelle, composto da "quattro ragazzi telegenici e preparati" che, secondo sondaggi a lui noti, potrebbe vincere, se si andasse al ballottaggio nelle prossime politiche, contro il PD. "Sarebbe una tragedia"video di Elena Peracchi

Sri Lanka: la capitale Colombo è inondata, fuggono 200mila persone

video Almeno 200mila abitanti della capitale dello Sri Lanka, Colombo, sono fuggiti con mezzi di fortuna dalle loro abitazioni, a causa delle inondazioni e delle piogge persistenti che si sono abbattute sulla metropoli. In una settimana di maltempo eccezionale, almeno 60 persone sono morte e diverse altre decine risultano disperse a causa di frane e smottamenti in diversi villaggi. In tutto il Paese sono almeno 400mila le persone che hanno lasciato le loro case per rifugiarsi in centri di emergenza per sfollati. La zona più toccata è la periferia a Nord-Est della capitale, lungo il fiume Kelani, che ha cominciato ieri sera ad uscire dagli argini. Il distretto di Kegalle è quello più colpito dalle frane; due villaggi sono stati sepolti dal fango e le vittime accertate sono 34, ma altre 144 persone risultano disperse e fra queste 37 bambini