Hong Kong: furgone perde 2 mln dollari, folla impazzita

video Quando dal furgone blindato ad Hong Kong sono fuoriusciti l'equivalente di 2 mln di dollari in banconote, tutti, pedoni e automobilisti, si sono lanciati ad arraffarne il più possibile. Il traffico si è bloccato su Gloucester road, nel centro della ex colonia britannica dove le auto sono state abbandonate in mezzo alla strada. E' stato necessario l'intervento della polizia per mettere in sicurezza la zona. Sono stati recuperati 15,23 milioni di dollari di Hong Kong (pari a circa 1.96 milioni di dollari Usa), ma è impossibile capire quanti siano finiti nelle tasche di chi passava di là. L'autista del furgone si è reso conto solo una volta a destinazione che lo sportello si era aperto e che aveva perso le casse con i soldi. La polizia attraverso i media sta invitando chiunque si sia appropriato delle banconote a restituirle, pena l'accusa di furto

Genova, la cavallina diventa renna e gli agricoltori Elfi per un sorriso post alluvione

video Hanno trasformato la cavallina Camomilla in una renna con tanto di corna, sonagli e sacco di Babbo Natale e sono arrivati fino in piazza De Ferrari a Genova. L'idea è venuta a due giovani imprenditori agricoli di Sottocolle, in Valtrebbia che, truccati da Elfi, hanno pensato di portare così il loro augurio ai genovesi. "Dopo quello che è successo con l'alluvione e questa crisi che continua a colpire - spiegano - abbiamo deciso di portare un sorriso alla città. Il Peter Pan che è in noi deve essere tirato fuori ogni giorno, perchè non ha senso stare sempre con il muso giù senza un sorriso". Camomilla, ovviamente, era un pò perplessa ma alla fine ha sopportato con pazienza le corna e ha sfilato per le strade cittadine accettando di buon grado tutte le persone che si sono avvicinate per fare una fotografia con questa renna molto particolare. "Camomilla  è un pò agitata - hanno detto i due imprenditori - ma serve perchè, grazie a lei, siamo riusciti a attirare attenzione e qualche sorriso".(video di Fabrizio Cerignale)

Jobs act, Renzi: "Più tutele per lavoratori, più libertà per chi investe"

video Il Jobs act concede "più tutele a chi ne ha bisogno, più libertà a chi vuole investire". Lo ha detto il premier Matteo Renzi al termine del Cdm, in conferenza stampa. 'Il contratto tutele crescenti e' una realtà, è un passo storico per il Paese. Nessuno ha più alibi per non investire in Italia", ha aggiunto Renzi. "Si rovescia l'onere della prova, si semplifica il regime di flessibilità e contemporaneamente si danno più tutele a chi ne ha bisogno". L'indennità in caso di licenziamento sarà "pari a due mensilità per ogni anno di servizio, in ogni caso non inferiore a 4 e non superiore a 24 mensilita"

Fisco, Renzi: "Sanzioni più alte, ma anche possibilità intesa"

video Il decreto fiscale "è sintetizzabile nella chiarezza delle regole, in sanzioni inasprite per chi evade, ma anche nel tentativo di porre il pubblico come consulente e non come nemico". Così Matteo Renzi presenta in conferenza stampa il decreto legislativo in materia fiscale."In italia - ricorda il premier - sono appena 90 le persone detenute per evasione. Per alcuni aspetti noi innalziamo le sanzioni, ma contemporaneamente cerchiamo di ridurre la pressione burocratica e di venire incontro a chi vuole degli accordi e chi vuole delle intese con il fisco"