Caserta, dimenticate Al Pacino: il discorso motivazionale del mister del Villa di Briano è già un cult

video Si chiama Crescenzo Laiso e il suo discorso motivazionale rivolto ai calciatori che allena è diventato in breve tempo virale sui social network. "Vi lascio a piedi e martedì vi faccio correre venti ore", urla il mister del Villa di Briano (in provincia di Caserta), squadra che milita nel girone A del campionato di seconda categoria campano, impegnato in trasferta contro l'Aragonese. Tutto lo sfogo è in dialetto locale e le parole pronunciate dall'allenatore devono aver sortito l'effetto desiderato dato che la sua squadra è stata capace di vincere la partita per 3-2 dopo aver concluso il primo tempo sul punteggio di 1-0 in favore degli avversari. Un'interpretazione e una verve che, come ha fatto notare qualche utente sui social, ricordano scherzosamente e con le dovute proporzioni, le parole pronunciate nello spogliatoio da Tony D'Amato, personaggio interpretato da Al Pacino nel film 'Ogni maledetta domenica'. Facebook / Sport Event

Piazza Pulita, Raggi: ''Dimissioni? Campagna elettorale è tra 3 anni''

video Nella prossima puntata di Piazza Pulita, in onda il 1 novembre alle 21.15 su La7, Virginia Raggi rimanda al prossimo mese la risposta ad una delle domande più insistenti degli ultimi mesi: quella sul futuro della sua amministrazione dopo la sentenza del processo che la vede imputata per falso, prevista il 10 novembre. "Ne riparleremo la settimana successiva - ha spiegato la sindaca - Io penso che la Lega può iniziare a fare la campagna elettorale tra tre anni. E nel frattempo noi continuiamo a lavorare". Ecco una breve anticipazione della prossima puntata dello show condotto da Corrado Formigli. Video: La7

Il villaggio in miniatura è un sogno: così il fotografo inglese mette in salvo la famiglia di topolini

video Alcuni mesi fa il fotografo naturalista Simon Dell di Sheffield, Regno Unito, ha scoperto una famiglia di topolini nel suo giardino. Lungi dall'esserne spaventato, ha deciso di mettere in salvo gli animali da gatti ed eventuali predatori. Ha così iniziato a costruire per loro un villaggio a misura di topo, utilizzando legno e frutta e verdura di stagione. Ovviamente George, Mildred e il piccolo Mini - questi i nomi che ha dato ai roditori - sono diventati alcuni tra i suoi modelli preferiti.