Catania, la vicina della catanese uccisa a Dacca: "Era allegra e sorridente"

video "Adele lavorava in Bangladesh, ogni tanto tornava a casa in vacanza, qui al Fortino di Catania. Mi dispiace molto per lei. Era vivace, allegra e sempre sorridente. Il fratello sarà a Punta Secca, lì avevano una casa dove trascorrevano le vacanze". Non sa ancora della tragica notizia Maria Porto, vicina di casa di Adele Puglisi, la donna rimasta uccisa nell'attentato di Dacca. Adele Puglisi non aveva più i genitori e otto anni fa aveva comprato questo palazzetto a due piani che abitava con il fratello Matteo. Ogni volta che tornava in Sicilia trascorreva qualche giorno a Catania in uno dei quartieri popolari della città, il quartiere del Fortino. (Natale Bruno)