Crisi demografica in Italia, sempre più culle vuote

video Mai, come nel 2015, le culle italiane sono rimaste così vuote. Secondo le stime dell'Istat, l'anno scorso si è registrato un nuovo record storico negativo, dopo quello del 2014. Il dato peggiore dall'Unità d'Italia. A nascere sono stati solo 488 mila bambini, 15 mila in meno rispetto al 2014 (503 mila). Mentre i decessi sono aumentati del 9,1% (in totale 653 mila) e il Paese ha raggiunto il più alto tasso di mortalità (10,7 per mille) tra quelli misurati dal Secondo dopoguerra in poi. Diminuisce, inoltre, l'aspettativa di vita alla nascita e, come se non bastasse, cala la popolazione residente, che in un anno perde 139 mila unità.