Da Vulcano alla Sicilia, sfidare il mare con la sola forza di gambe e braccia

video Venticinque chilometri a nuoto. E' l'impresa che ha affrontato, e vinto, il 34enne catanese Biagio Scibilia. Il triathleta si è tuffato in acqua dal faro di Località Gelso sull'Isola di Vulcano alle 5,30 di stamattina, domenica 3 agosto, per toccare terra quasi tredici ore dopo presso il lido Yachting Club Beach di San Giorgio di Gioiosa Marea, nel golfo di Patti. Ad assisterlo c'era uno staff d'appoggio di 20 persone, tra cui assistenti bagnanti, medico rianimatore, infermiere, fisioterapisti, massaggiatore, mental coach, nutrizionisti, cronometristi ufficiali e staff tecnico a bordo di due gommoni e una pilotina L'atleta indossava solo una muta da nuoto e occhialini. A bordo di una delle imbarcazioni c'era il nostro collega Maurizio Bologni (di GIOVANNI GAGLIARDI)