Giornalista italiano colpito in Ucraina, la testimonianza del fotografo francese

video La testimonianza del fotografo francese che si trovava insieme al giornalista italiano colpito a Sloviansk, roccaforte dei filorussi circondata dalle forze armate di Kiev. William Roguelon, dell'agenzia Wostok Press, afferma che lui, il collega italiano, l'interprete e il loro autista russo erano scesi dalla loro automobile quando hanno iniziato a piovere le bombe. Roguelon, ferit a una gamba, è riuscito a raggiungere l'ospedale locale più vicino e a dare l'allarme. "Prima abbiamo sentito colpi di kalashnikov che fischiavano. Poi sono piovuti i colpi di mortaio tutt'intorno", ha raccontato il fotografo. Roguelon ha affermato di averne visti esplodere fra i 40 e i 60. "Hanno aggiustato il tiro e un colpo è piombato in mezzo al fossato", dove i fotografi erano al riparo. ''L'autista poi è andato via con la sua macchina'', racconta. Ma del collega italiano Roguelon dice di non sapere più nulla (da Lifenews)

Urta i cavi dell'alta tensione e muore folgorato: tragico incidente sul lavoro a Pisa

photo

Un operaio moldavo di 34 anni, Dumitru Kostaki, è morto folgorato oggi a Pontasserchio, nel Pisano, dopo avere urtato accidentalmente con un carrello mobile sul quale stava lavorando i cavi dell'alta tensione che sovrastano un impianto sportivo. Ferito gravemente anche un suo collega di 57 anni che è stato trasportato in ospedale in codice rosso. La dinamica dell'infortunio è al vaglio del dipartimento di medicina del lavoro dell'Asl di Pisa e dei carabinieri (foto Muzzi) . L'articolo