La confessione di Calenda: "Per 30 anni ho ripetuto tutte le banalità del liberismo ideologico"

video "Quando leggevo Alesina e Giavazzi che scrivevano che non è importante salvaguardare i posti di lavoro, ma il lavoro, dicevo 'che fico'. Ora ho capito che sono solo cazz...". Carlo Calenda lo dice intervenendo alla presentazione del libro di Antonio Polito, 'Il muro che cadde due volte', con Massimo D'Alema. Un mea culpa dell'ex-ministro dello Sviluppo, che oggi è stato sotto il Mise alla manifestazione degli operai ex-Embraco. "Io per 30 anni ho ripetuto le banalità del liberismo. Ma valle a dire a un operaio di 50 anni dell'Embraco che 'io non ti salvo il posto di lavoro perché potrai trovarne un'altro nelle app'? E poi vi chiedete perché votano sovranista? Verrebbe voglia pure a me…". Video di Cristina Pantaleoni

Firenze, Tim Cook: "Giornalismo di qualità alla base della democrazia"

video "Penso che il giornalismo di qualità stia alla base della democrazia. Noi abbiamo bisogno di una stampa libera perchè ci serve un occhio critico su chi sta al potere." Lo ha detto il Ceo di Apple Tim Cook a Firenze durante l'incontro con centinaia di studenti intervenuti al Teatro Odeon per i 20 anni dell'Osservatorio Permanente Giovani Editori. "Dobbiamo far si che la classe dirigente renda conto di quello che fa - ha continuato Cook - , mi riferisco non solo ai politici ma anche alle aziende come noi. Penso che una stampa aperta e libera sia fondamentale per la democrazia e la dobbiamo avere". Video di Giulio Schoen

Firenze, Tim Cook: "Preoccupano aziende e governi che sorvegliano i cittadini"

video "C'è il rischio che la libertà delle persone sia ridotta a causa di alcune aziende e anche di alcuni governi che sorvegliano i cittadini, questa è veramente una forte preoccupazione". Lo ha detto Tim Cook, amministratore delegato di Apple, ospite oggi a Firenze dell'evento inaugurale della nuova edizione del progetto 'Il Quotidiano in classe' dell'Osservatorio permanente giovani-editori. "Penso che col tempo nella società noi cambieremo il nostro comportamento - ha spiegato - perché magari non vogliamo che qualcuno sappia che noi stiamo pensando o facendo una determinata cosa, anche se non c'è nulla di sbagliato nel nostro comportamento, magari è qualcosa che ci imbarazza un pochino e che vogliamo tenerci per noi. Man mano che questo succede la nostra libertà viene ridotta, è come se fossimo messi in carcere: facciamo di meno, pensiamo di meno, esploriamo di meno, studiamo di meno". Cook ha ricordato che in Apple "non vi tratteremo mai come dei prodotti, ma come dei clienti, e quindi vi trattiamo con dignità e rispetto".Video di Giulio Schoen

In barca a vela per trovare il sorriso e la sicurezza: la storia di Tommaso

video Tommaso La Rosa è un ragazzo di 17 anni con la sindrome Down. Non è in grado di comunicare verbalmente o quanto meno ci prova, ma è abilissimo a farsi capire con lo sguardo e il sorriso. È timido, ma ha una gran voglia di fare e in barca, oltre ad aiutare nelle manovre, dà una mano a cucinare, sparecchiare, lavare i piatti. Da tre anni infatti, con le associazioni I Tetragonauti e SSD Minerva Milano, Tommaso partecipa al progetto "Un mare di goal” , vincitore del bando OSO 2019 e nato per favorire, attraverso lo sport, lo sviluppo di autonomia, indipendenza e autostima in ragazzi con disabilità. Come tanti suoi coetanei, Tommaso torna in barca ogni anno perché gli piace stare in mezzo al mare, a contatto con la natura. E, a guardare queste foto, sembra proprio felice.Di Sara Ficocelli Fotografie di Germano Golia Video a cura di Martina Tartaglino

Firenze, Tim Cook: "Credo nell'immigrazione: Paesi benestanti accettino chi fugge dalle difficoltà"

video "Reputo, lo abbiamo imparato alla Apple, che i servizi ed i prodotti migliori provengono da team diversificati. Io sono un fautore dell'immigrazione, io ci credo. I Paesi benestanti devono accettare migranti che fuggono da situazioni difficoltose. Chiaramente è la cosa giusta da fare a fini umanitari. Non reputo che gli Stati Uniti vogliano fermare l'immigrazione. È un tema complesso. Si può non essere d'accordo su alcune politiche, ma dobbiamo lavorare su politiche comuni". Lo ha detto il Ceo di Apple, Tim Cook, nel corso di un incontro con gli studenti promosso a Firenze dall'Osservatorio Permanente Giovani Editori. "Vorrei - ha aggiunto Cook - che giovani e bambini, che sono sognatori, rimanessero negli Stati Uniti, e potessero andare a scuola. Io - ha concluso Cook - penso che questo possa succedere". Video di Giulio Schoen

L'inno di Elio e le Storie Tese per le azzurre del volley: "Sei ragazze d'oro, spettacolo e lealtà"

video “La partita di volley” è il titolo del brano che sarà suonato in tutti i palazzetti italiani dove si giocheranno le partite di A1 e A2 della pallavolo femminile. Lo firma un gruppo storico del nostro panorama musicale: Elio e le Storie Tese. Elio, Faso e Cesareo hanno partecipato alla cerimonia di Presentazione dei Campionati di Serie A Femminile per raccontare come è nata la canzone. L'obiettivo, hanno spiegato, era celebrare uno sport "altamente spettacolare ma contraddistinto da lealtà e spirito di gruppo", in cui le atlete si confrontano correttamente e lottano “fino a che la palla non cadrà”, come recita la prima strofa. "Siamo felicissimi e onorati. Ragionavamo da tempo sulla possibilità di caratterizzare i nostri eventi con una bella canzone e ricordo quando nel gennaio 2019, in piena condivisione con il CdA di Lega, pensammo a Elio e le Storie Tese, che consideriamo veri e propri geni musicali. Scrissi un messaggio privato alla loro pagina ufficiale Facebook e fui colpita dall'immediata disponibilità del gruppo e della Hukapan. La cortesia e la serietà con la quale hanno soddisfatto le nostre esigenze hanno reso questi ultimi nove mesi una dolcissima attesa", racconta Consuelo Mangifesta, responsabile comunicazione della Lega Pallavolo serie A femminile.  (Video Youtube / Lega Pallavolo Serie A Femminile)

Vinicio Capossela in 'Di città in città (...e porta l'orso)', il video in esclusiva da 'Ballate per uomini e bestie'

video In anteprima il video di 'Di città in città (...e porta l'orso)', il brano orchestrale di Vinicio Capossela, arrangiato da Raffaele Tiseo, tratto da 'Ballate per uomini e bestie', vincitore della Targa Tenco 2019 come migliore album in assoluto. 'Di città in città (...e porta l'orso)' è stata registrata a Sofia con la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra ed è ispirata al viaggio invernale e solitario di un orsante che, esiliato dalla vita, conduce di città in città un orso, re della foresta ridotto a vestire i panni del buffone. Il video è stato realizzato da Simone Cecchetti ed Emiliana Aligeri e accompagna la partenza del nuovo tour teatrale di Capossela. Dopo la data zero il 4 ottobre a Salsomaggiore, il 6 ottobre sarà al Teatro Galli di Rimini per concludersi il 15 dicembre al Teatro La Fenice di Venezia.Video: Gibilterra

A Claudia Gerini il premio del 'Gala del cinema e della fiction'

video Si terrà il prossimo 11 ottobre, al Castello medievale di Castellammare di Stabia, l'XI edizione del Gala del cinema e della fiction. Il Premio speciale attrice dell’anno è stato assegnato a Claudia Gerini. L'attrice, impegnata sul set di 'Diabolilk' dei Manetti Bros ha testimoniato ancora una volta il suo amore per Napoli: "Pur essendo percepita come un'attrice romana per eccellenza, resto sempre legata alla Campania; amo le sfide, amo sperimentare e dopo una bella sfida come 'Ammore e Malavita' dei Manetti spero di poter tornare a girare anche in Campania”. Intervista di Rocco Giurato

Caos Rifiuti, Raggi: "Ama non fallirà, deve garantire pulizia della città". Bagarre in Aula: "Dimetti!"

video È stata una lunga seduta quella dell'assemblea capitolina di questo pomeriggio, durante la quale la sindaca Virginia Raggi ha dovuto affrontare due questioni cruciali: il destino della società Roma Metropolitane e quello di Ama. "Ama è e resterà pubblica, non fallirà", ha esordito la prima cittadina. "Dopo le ultime dimissioni del Cda ho scelto Stefano Zaghis come amministratore unico dell'azienda. E ho già chiesto a Zaghis, come primo atto del suo mandato, di ripulire la città, insieme ai lavoratori di Ama, anche riallacciando tutti quei rapporti sindacali che si sono interrotti. Perché questo deve fare l'azienda: ripulire la città e ripulire i bilanci". Ma in aula Giulio Cesare è scoppiata la protesta. Sia il pubblico, composto da lavoratori Ama e di Roma Metropolitane, sia i consiglieri dell'opposizione hanno cercato di interrompere la seduta con i cori: "Dimissioni!" e "A casa". Video di Camilla Romana Bruno

Pignatone presidente Tribunale Vaticano: "Fiducia del Papa mi onora e mi commuove"

video "È un'esperienza del tutto nuova e straordinaria. Ringrazio il Santo Padre per la fiducia che mi onora e mi commuove". Lo ha detto Giuseppe Pignatone, nominato da Papa Francesco presidente del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano, in un'intervista esclusiva al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, e InBlu Radio. "È un nuovo pezzo della mia vita - ha aggiunto Pignatone - dopo 45 anni in magistratura. Io spero di poter dare un contributo frutto di questa esperienza di professionalità molto variegate maturate nel settore penale. Certamente da parte mia ci sarà il massimo impegno.Sono estremamente onorato e grato al Papa. Cominceremo a lavorare in tempi brevi". Il Tribunale Vaticano si è occupato degli scandali Vatileaks 1 e 2 fino all'indagine sulle operazioni finanziarie milionarie apparentemente irregolari effettuate da alcuni uffici della Segreteria di Stato raccontata dall'Espresso Video: Tv2000 e InBlu Radio