Inchiesta Open, Renzi: "Aspetto Cassazione, grande stima per Alberto Bianchi"

video "Ho già detto oggi e ripeto quello che ormai sto dicendo da mesi, da anni: la procura fiorentina ha molteplici dossier aperti e noi rispettiamo il lavoro dei magistrati. Aspettiamo che arrivino in Cassazione con le sentenze perché contrastare facendo una battaglia mediatica, una polemica, sarebbe assurdo". Lo ha detto Matteo Renzi, leader di Italia Viva, parlando con i giornalisti a Firenze, in Palazzo Vecchio, a margine di un incontro promosso dalla Stanford University, rispondendo ad una domanda sulla nuova inchiesta di Firenze che ha indagato per traffico di influenze illecite l'avvocato Alberto Bianchi, ex presidente di Open, la fondazione che sosteneva economicamente la kermesse di Leopolda. Video di Giulio Schoen

Renzi: "Patto con M5S per dare sicurezza agli italiani. Nuovo partito è esperienza che maturava da tempo"

video "Quando il segretario del Pd sceglie per le riforme uno che ha votato no al referendum, per il lavoro sceglie uno che ce l'ha col Jobs act, è chiaro che marca degli elementi di discontinuità evidenti rispetto alla mia stagione, quasi a vergognarsi di ciò che abbiamo fatto negli anni scorsi, però è evidente altrettanto che ciò che è accaduto ad agosto ha accelerato un percorso sul quale stavamo riflettendo". Così l'ex premier Matteo Renzi, questo pomeriggio a Firenze, a margine di un dibattito in Palazzo Vecchio organizzato dalla Stanford University."Tutti dicono che saremmo partiti con dieci deputati e cinque senatori e che avremmo fatto fatica, invece è un percorso, lasciatelo dire perché ci sto lavorando dal punto di vista fisico, più simile alla maratona che ai cento metri. Prima la partenza con più di 40 parlamentari, ce ne aspettavamo qualcuno meno, poi la Leopolda, in seguito partirà il tesseramento. Infine gli amministratori che arriveranno nel giugno 2020. Qualcuno ha già aderito ma io sto dicendo a tutti gli amministratori, buoni, non c'è fretta", ha concluso il senatore di Italia Viva. Video di Giulio Schoen

La ministra Bellanova ricorda il giuramento e si commuove: "Ho pensato alle mie amiche morte da braccianti"

video "Mi sono emozionata e mi sono emozionata tanto. Sono tra quelle persone che ritengono che i sentimenti siano un fatto privato, però ci sono dei momenti in cui non riesci a trattenere l’emozione". Così la Ministra alle politiche agricole Teresa Bellanova, ospite di Francesca Fialdini nella prima puntata di "Da noi... A Ruota Libera" su Rai1 - ricordando il giorno del giuramento al Quirinale, quando non è riuscita a trattenere la commozione. "Ho pensato alle mie amiche, a quelli che non hanno avuto l’opportunità che ho avuto io", ha detto la Ministra riferendosi alle compagne, vittime del caporalato, che hanno condiviso con lei il lavoro di bracciante. Video: Raiplay.it

L'importanza di proteggersi, Elisa Di Francisca a Area X

video La cultura della protezione trasmessa in modo appassionante e divertente: lo ha provato in anteprima Elisa Di Francisca. L'olimpionica di scherma è stata ospite speciale di Area X di Intesa Sanpaolo Assicura, il nuovo spazio aperto al pubblico a Torino dove, grazie ad apparecchiature all'avanguardia nel campo della realtà virtuale, si possono vivere esperienze di esplorazione, di guida e simulazioni abitative, insieme a narrazioni che aiutano ad accrescere la consapevolezza della protezione. Il doppio oro di Londra e argento a Rio ha poi incontrato i ragazzi della scuola scherma dell'Accademia la Marchesa di Torino, ai quali ha spiegato l'importanza di proteggersi, non soltanto in ambito sportivo, ma anche nella vita di tutti i giorni.

Egitto, il portiere è un acrobata: i suoi voli per salvare la porta diventano virali

video Prima di testa fuori area, poi con le mani per sventare un pallonetto da centrocampo: nella serie A egiziana i voli di Mahmoud Gad, portiere dell'Enppi, sono la curiosità della pria giornata di campionato. Per due volte nella stessa azione ha difeso la sua porta in modo prodigioso. Ma è stata solo un raggio di luce nel diluvio: la partita ha visto l'Enppi soccombere, sommerso da quattro gol (a zero) contro il Pyramids. Video: Twitter

Andrea Bocelli canta 'Mamma': la sorpresa durante la messa per San Pio

video Andrea Bocelli canta a sorpresa durante la messa celebrata da monsignor Nunzio Galantino a San Giovanni Rotondo in occasione delle celebrazioni per la novena e la commemorazione della morte di san Pio da Pietrelcina, avvenuta nella notte fra il 22 e il 23 settembre 1968. Coroncina del rosario al collo, Bocelli a margine della messa ha intonato tre brani: Panis angelicus, poi l'Ave Maria e infine Mamma, ricordando che il tenore Beniamino Gigli che in vita conobbe il frate con le stigmate. Bocelli ha ricordato il grande legame fra padre Pio e la madre: "Padre Pio - ha detto - ogni volta che ascoltava questa canzone si commuoveva sempre. Gigli non c'è più e padre Pio - ha scherzato Bocelli - dovrà accontentarsi di me" Video: Convento Santuario Padre Pio