Calcio, il Napoli pubblica il video degli spogliatoi del San Paolo

video Un cantiere aperto. Le impalcature nel grande open space destinato a Ancelotti e ai giocatori sono ovunque: c'è sporcizia, alcuni pannelli sono solo appoggiati ai muri e i pavimenti sono ancora coperti da assi di legno. Il (virtuale) cartello lavori in corso preoccupa il Napoli. Gli spogliatoi del San Paolo servono tra 48 ore per la sfida contro la Samp. Il ritardo è evidente e Ancelotti è esploso ieri sera dopo un sopralluogo che ha evidenziato il problema. "Le condizioni sono inaccettabili. Non ci sono parole. Ho accolto la richiesta della società di giocare fuori casa le prime due partite per consentire che i lavori finissero. In due mesi si può costruire una casa e non sono stati in grado di rifare gli spogliatoi. Noi adesso dove ci dovremmo cambiare? Sono indignato per la scorrettezza e l'inadeguatezza di chi doveva eseguire questi lavori. Come hanno potuto Regione, Comune e commissari disattendere gli impegni? Vedo un disprezzo e non un attaccamento alla squadra della città". "Avevamo lavorato in sintonia finora", dice il commissario straordinario delle Universiadi Gianluca Basile. "Abbiamo cominciato - dice Basile - l'8 agosto seguendo un progetto articolato e non ci siamo mai fermati. Pensavamo di aiutare il Napoli e invece siamo accusati. Personalmente sono deluso, non ho parole. Avrei preferito una telefonata, avrei rassicurato Ancelotti e naturalmente la società". A cura di Pasquale Tina,video: SSC Napoli

Fanno un giro con paracadute trainato da motoscafo, turisti finiscono in un mare di meduse

video È successo in Bulgaria. Due ragazzi, che avevavo visto alcuni amici divertirsi con il parasailing (in pratica un'escursione con il paracadute ascensionale trainato da un motoscafo) hanno deciso di provare questa esperienza. Ma hanno avuto una brutta sorpresa. Quando è stato il momento di scendere in acqua, si sono accorti che sotto di loro c'era un tappeto di meduse. Video: Reuters

Carrara. Capriolo "trova casa" nel giardino della scuola: preso e riportato nei boschi

video Ha dell'incredibile quanto successo mercoledì 11 settembre ad un capriolo che si era installato nel giardino del liceo classico "Repetti" di Carrara. L'animale era stato avvistato nel terreno incolto che circonda la struttura della scuola almeno un mese fa, forse di più. L'animale, vista la situazione non certo ideale per un capriolo, è stato preso e liberato nei boschi (video Claudio Cuffaro)

Carrara. Capriolo "trova casa" nel giardino della scuola: preso e riportato nei boschi

video Ha dell'incredibile quanto successo mercoledì 11 settembre ad un capriolo che si era installato nel giardino del liceo classico "Repetti" di Carrara. L'animale era stato avvistato nel terreno incolto che circonda la struttura della scuola almeno un mese fa, forse di più. L'animale, vista la situazione non certo ideale per un capriolo, è stato preso e liberato nei boschi (video Claudio Cuffaro)

Hong Kong ha il suo inno

video Altra storia incredibile di questa protesta. Il movimento ha composto un inno, 'Gloria per Hong Kong', definendo le parole online e con la musica composta da un misterioso compositore, Thomas dgx yhl. Hanno perfino fatto un video su Youtube, in cui una orchestra sinfonica tutta in nero e con le mascherine lo esegue. In pochissime ore è diventato un fenomeno collettivo, ogni sera si danno appuntamento a centinaia per cantarlo nei centri commerciali (mentre fischiano quello cinese allo stadio). La portata simbolica è evidente.  Video: YouTube/Black Blorchestra