La polizia cambia look: simboli araldici e aquila rivisitata sulle divise di 98mila agenti

video La polizia italiana si rifà il look. Le nuove divise e i nuovi gradi di 98mila agenti sono stati disegnati dal professor Michele D'Andrea, esperto di araldica. Ad accomunare passato e presente l'immagine - rivisitata stilisticamente - dell'aquila, emblema dell'istituzione che quest'anno compie 100 anni. Compaiono, invece, per la prima volta, il plinto araldico, la barretta rossa che rappresenta la struttura portante di un edificio, per gli agenti e gli assistenti; il rombo dorato, che ricorda la punta di una lancia, per i sovrintendenti; la formella, esempio di architettura gotico-rinascimentale, per i funzionari. I distintivi, uguali per tutti i ruoli, differenziano le funzioni attraverso il diverso colore delle mostrine.Video: Polizia di Stato

Benevento, sold out per il festival dedicato a cinema e tv

video Sold out in tutte le piazze del centro storico di Benevento, allestite per la terza edizione del BCT, il festival diretto da Antonio Frascadore dedicato al piccolo e al grande schermo che animerà il capoluogo sannita fino al 14 luglio. Hanno già sfilato per le strade e incontrato il pubblico sui palchi diffusi della città Paola Cortellesi, Riccardo Milani, Paola Minaccioni, Elena Santarelli, Pierluigi Pardo, Ivan Cotroneo, Pietro Valsecchi, Ilenia Pastorali, il duo comico siciliano I Soldi Spicci e i protagonisti della serie tv Romolo+Giuly, Beatrice Arnera e Alessandro D'Ambrosi. Attesissimo domani Liam Cunningham, star de "Il trono di spade", insieme alle attrici Margherita Buy, Elena Sofia Ricci, Matrianna Fontana. Intanto stasera, in collaborazione con CHILI e Hot Corn, reunion anni '80 con Massimo Boldi, Jerry Calà ed Enrico Vanina per celebrare il film cult "Yuppies. I Giovani di successo", a più di 30 anni dall'uscita al cinema.Video: Bct

Lavaredo 2019, sulle Tre Cime si addestrano gli alpini e la Nato

video La "Lavaredo 2019" l'esercitazione alpinistica internazionale ha portato sulle montagne venete 700 soldati di 6 nazioni ed un comando Nato coordinati dalle Truppe Alpine dell’Esercito. Oltre 200 alpini hanno arrampicato lungo 14 vie dalle più accessibili fino alle più dure con un VIII grado di difficoltà. Protagonista il personale delle brigate Julia e Taurinense, gli istruttori del Centro Addestramento Alpino e gli atleti del Centro Sportivo dell'Esercito. Assieme a loro, sulle cenge dolomitiche hanno operato colleghi cileni, omaniti, spagnoli, sloveni e francesi, soldati di eserciti stranieri che da anni si addestrano al movimento in ambiente montano sulle Alpi, insieme alle truppe da montagna italiane, le più antiche, articolate e numerose del mondo occidentale.Truppe alpine Esercito italiano

Emanuela Orlandi, nella tomba del mistero: la stanza scoperta sotto alla lapide in Vaticano

video Un nuovo misterioso capitolo nella misteriosa storia di Emanuela Orlandi. Nel Cimitero teutonico in Vaticano sono state aperte le due tombe attorno alle quali aleggiava il sospetto che potessero essere collegate alla sparizione della giovane. L'esito è stato sorprendente: sotto alle lapidi non è stato trovato alcun corpo, nemmeno quello delle due nobili delle quali lì era indicata la sepoltura. l'accurata Nella tomba della principessa Sophie von Hohenlohe c'era un ampio vano sotterraneo di circa 4 metri per 3,70, completamente vuoto. E vuota era anche la tomba-sarcofago della principessa Carlotta Federica di Mecklemburgo. "I familiari delle due principesse sono stati informati dell'esito delle ricerche", ha reso noto la Santa Sede. Alle ispezioni ha assistito Pietro Orlandi, fratello di Emanuela. Video: Reuters

Autonomia, Conte: "Raccogliere sensibilità locali, ma scuola è sistema nazionale"

video L'autonomia "è un'opportunità che vogliamo offrire a tutte le regioni richiedenti" ma "in un quadro di sostenibilità e di interessi che rimangono nazionali". Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a Milano per il Forum dell'economia digitale, risponde sulle tensioni nell'esecutivo a causa della differenza di vedute fra gli alleati sul tema dell'autonomia di Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna. "Stiamo riflettendo molto sulla scuola, che - ha continuato Conte - non può che essere nazionale, i cui docenti hanno un ruolo nazionale. Nell'ambito di questi pilastri dobbiamo e stiamo valutando come poter raccogliere alcune sensibilità locali". di Andrea Lattanzi